menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritornano in Ucraina i bambini di Chernigov ospitati a Lecco

Dopo un mese nel lecchese ieri mattina, domenica 18 gennaio, i 20 bambini ucraini di Chernigov che sono rientrati in patria sono stati salutati con tanta commozione.

Gli oltre 20 bambini di Chernigov, in ucraina, sono rientrati in patria ieri mattina, domenica 18 gennaio, dopo oltre un mese di permanenza nel territorio lecchese. A salutarli tanta gente, amici, conoscenti e famiglie che li hanno opsitati e poi salutati con tanta commozione.

Alle 9,30, dal quartiere di Belledo, un pulmann ha trasportato i bambini alla Malpensa dove un areo che li ha riportati in patria nella
città  di Chernigov. Una città nelle vicinanze della nota  Chernobyl, dove i
genitori li hanno accolti ovviamente con tanto amore. L'iniziativa per questo soggiorno nel lecchese è stata coordinata dell'associazione Les Cultures Lecco in occasione dei suoi 20 anni di attività a favore del sociale umanitario, e grazie alla partnership con l’associazione ucraina Detskij Fond.

Accanto a queste azioni umanitarie si colloca il progetto di sostegno a distanza Larisa che, attraverso un piano di invio di fondi, contribuisce a migliorare la vita dei bambini e delle loro famiglie che vivono una condizione particolarmente disagiata nelle 25 province del territorio di Chernigov.

Nell’ottica di migliorare le condizioni di salute dei bambini, che risiedono nell’area coinvolta dal disastro della centrale nucleare di Chernobyl del 26 aprile 1986,  la possibilità a molti bambini e ragazzi che per motivi burocratici non possono espatriare, per poter passare qualche settimana in Italia, lontano dalle quelle zone contaminate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento