Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Balli abusivi al ristorante: scattano maxi multa e chiusura per una settimana

Succede a Merone, in provincia di Como: il titolare ha violato le regole anti-Covid

Una maxi multa da millecinquecento euro e la chiusura del locale per sette giorni. È la pena affibbiata al titolare del locale La Limonaia di Merone, una manciata di chilometri dalla provincia di Lecco, raggiunto dai controlli anti-Covid lo scorso 30 luglio e colpito dal provvedimento emesso dal locale sindaco Giovanni Vanossi. Lo riferiscono i colleghi di QuiComo.it.

I controlli e la chiusura

Durante i controlli la Polizia di Stato aveva rilevato la presenza di persone che ballavano nonostante il noto divieto, valido sia al chiuso che all'aperto, imposto dalla normativa italiana predisposta per limitare la diffusione della pandemia. Nel corso del blitz di fine mese gli agenti avevano rilevato anche che il locale era sprovvisto di autorizzazione per l'esercizio di pubblico spettacolo.

Con queste motivazioni è partita la segnalazione all'amministrazione comunale, ente competente per le sanzioni in questi casi, che ha poi sanzionato il locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balli abusivi al ristorante: scattano maxi multa e chiusura per una settimana

LeccoToday è in caricamento