Cronaca

Chiuso: 10 tonnellate di roccia rotolano giù dalla cascata

Martedì 17 giugno un'enorme massa rocciosa è rotolata dalla cascata fino al fiume. Mercoledì 18 inizia la messa in sicurezza

Vigili del fuoco e protezione civile sono intervenuti in via Molini dove è caduto il masso

Intorno a mezzogiorno di martedì 17 giugno, un'ammasso di roccia e terra è caduto giù dalla cascata di Chiuso: immediata la chiamata ai vigili del fuoco e protezione civile che hanno così verificato quanto fosse successo: è un travertino di circa otto metri, del peso di una decina di tonnellata, che si è staccato dalla montagna finendo nel fiume non ostacolandone, per fortuna, il flusso dell'acqua.

Per questo motivo i sopralluoghi hanno dato priorità ad un messa in sicurezza della zona, non solo per le 10 tonnellate di massa rotolate giù, ma, anche, a causa di un albero che si troverebbe in equilibrio precario sulla cascata facendo fuoriuscire l'acqua dall'alveo originario che costringe il torrente a scendere in strada in caso di forte piogge se non trattenuto da sacchi di sabbia accuratamente disposti dalla protezione civile.

Proprio oggi, mercoledì 18 giugno, inizieranno i lavori ad opera di un'azienda incaricata della rimozione della "palla" rocciosa.

Per il momento la via Molini di Chiuso è regolata da un senso unico alternato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso: 10 tonnellate di roccia rotolano giù dalla cascata

LeccoToday è in caricamento