menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cinghiali sul Monte di Brianza? La foto postata da Efrem Brambilla su Facebook

Cinghiali sul Monte di Brianza? La foto postata da Efrem Brambilla su Facebook

C'è un avvistamento: i cinghiali hanno raggiunto il Monte di Brianza?

Da anni i mammiferi non venivano avvistati sul San Genesio. La foto postata dal sindaco di Santa Maria Hoè ha riacceso il dibattito: per alcuni sono da abbattere, per altri da monitorare

C'è un po' di mistero, interesse da parte di qualcuno e preoccupazione per altri, sui recenti avvistamenti di cinghiali sul Monte di Brianza.

A comunicare pubblicamente la presenza del mammifero artiodattilo è stato, fra gli altri, il sindaco di Santa Maria Hoè Efrem Brambilla attraverso i social network, allegando la fotografia che vi mostriamo in questo articolo.

La Regione: caccia al cinghiale con arco e frecce

Le stesse amministrazioni comunali dei paesi della Brianza hanno chiesto approfondimenti ad Ats e a chi avesse informazioni utili a riguardo. I cinghiali sono diffusi in alcune zone del territorio, sui Corni di Canzo e in anni più recenti sul Monte Barro e nei boschi sopra i rioni alti di Lecco, ma fino a pochi giorni fa non si avevano notizie della loro presenza sul San Genesio.

La foto postata dal sindaco Brambilla è stata scattata nella zona alta di Airuno e ritrae due esemplari piuttosto grandi. Su Facebook subito è scattato il dibattito tra gli utenti: «Spero solo non sia vero. Ma se è vero bisogna immediatamente intervenire per farli sparire» scrive qualcuno, mentre altri optano per una soluzione più "soft" sostenendo che un tempo i cinghiali facevano parte della fauna locale in armonia con altri animali. 

«Contenimento dei cinghiali, pronto un piano regionale»

La preoccupazione dei più, tuttavia, è per gli effetti all'agricoltura e al sottobosco che questi mammiferi possono lasciare al loro passaggio, anche in alta montagna. Proprio per questo motivo le istituzioni, Regione Lombardia in primis, sono orientate da tempo a una eliminazione mirata per contenerne la popolazione.

Toccherà ai cittadini alle pendici del Monte di Brianza, ora, confermare se si sia trattato di un inusuale quanto sporadico passaggio oppure di un nuovo insediamento stanziale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento