menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero della sanità, anche i medici lecchesi incroceranno le braccia

L'Asl ha fatto sapere che alcuni servizi saranno garantiti in ogni caso. Ecco quali

Anche i medici lecchesi incroceranno le braccia domani 16 dicembre, giornata in cui è previsto uno sciopero generale nella sanità pubblica.

L'agitazione, proclamata a livello nazionale, è una protesta contro "il grave e perdurante disagio causato ai cittadini dalle politiche orientate esclusivamente a una gestione contabile del Servizio sanitario nazionale, con l'unico obiettivo del risparmio economico, sempre meno legate all'obbligo di rispondere ai loro bisogni assistenziali secondo principi di equità, giustizia e sicurezza".

L'Asl di Lecco ha fatto sapere che i medici di Continuità assistenziale garantiranno, anche in caso di adesione allo sciopero, le visite domiciliari non differibili e le visite domiciliari a pazienti in Adi. Allo stesso modo, il rilascio delle certificazioni di malattia  sarà garantito sicuramente in quattro postazioni, a Lecco, Colico, Introbio e Merate.

Tra i motivi della protesta, anche la protesta contro "la mortificazione del ruolo, dell'autonomia e delle responsabilità dei Medici, il cui esercizio professionale di garanzia viene intimidito e limitato da norme e burocrazia". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento