menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cipressi nel cimitero di Bellano

Cipressi nel cimitero di Bellano

Cipressi salvi a Bellano: gli alberi secolari del cimitero non saranno soppressi

Dallo scorso 30 dicembre la sorte dei tre cipressi era fra le mani di periti, tecnici e Amministrazione Comunale che doveva decidere se abbatterli o meno

Gli alberi secolari sono salvi. Il comune di Bellano ha assicurato oggi che dopo accurate indagini con strumentazione specifica, la necessità di abbattimento dei tre cipressi è stata scongiurata.

Lo scorso 30 dicembre i Vigili del fuoco erano intervenuti dopo la segnalazione della pericolosità che questi tre alberi secolari rappresentavano sia per la pubblica incolumità che per opere di valore artistico da poco restaurate, come la statua funeraria "La figura dolente con fiaccola spezzata". Così era stata ordinata la chiusura del cimitero e la perizia visiva dall'agronomo della Comunità montana.

Una prima relazione, consegnata tre giorni dopo la chiusura del cimitero, indicava la necessità di abbattere i tre cipressi.

Dalla prima valutazione tecnica era venuta fuori la necessità di abbattere gli alberi vista la pericolosa inclinazione delle piante. Un ulteriore sopralluogo richiesto dal Comune con l’intenzione primaria di evitare, se possibile, il taglio definitivo delle piante in oggetto, consigliava quindi un’ulteriore perizia con strumentazione tecnica specifica. Allo stesso tempo il Comune aveva potuto riaprire parzialmente il cimitero, a esclusione dei campi San Francesco, San Pietro e parte del campo di San Bernardino.

Dopo accurate indagini visive e tecniche l'Amministrazione comunale ha deciso di salvare i tre cipressi. Vista l’analisi fitostatica della stabilità con metodo VTA, l’ipotesi di abbattimento poteva essere scongiurata, anche se si dovrà procedere a un deciso taglio della parte superiore per due di esse.

Rimane confermata la parziale chiusura dei campi San Francesco, San Pietro e parte del campo di San Bernardino, fino a opere avvenute.

Per evitare nel futuro esborsi economici maggiori, il Comune di Bellano procederà alla commisione di una perizia degli alberi ad alto fusto secolari di tutta l'area del cimitero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento