menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confcommercio, Ciresa lascia la presidenza a fine mandato

L'annuncio durante l'assemblea del Consiglio generale

È ufficiale, Peppino Ciresa lascia la presidenza di Confcommercio. L’annuncio è arrivato nella serata di ieri 26 gennaio, al termine dei lavori del Consiglio generale.

«I prossimi saranno i miei ultimi mesi da presidente - ha spiegato Ciresa - Intendo rispettare le regole e quindi, dopo due mandati il mio incarico di presidente terminerà la prossima primavera. Ringrazio tutti voi consiglieri e la mia Giunta: abbiamo fatto un ottimo lavoro di squadra  e i risultati sono sotto gli occhi di tutti». 

«L’associazione in questi dieci anni è cresciuta e si è consolidata. Abbiamo lavorato in un clima sereno e con grande armonia, come dimostrano anche le delibere condivise e prese tutte all’unanimità. Ho ricevuto più di quanto abbia dato e non sono parole di circostanza - ha dichiarato il presidente, che ha anche indicato al Consiglio un nome per il suo possibile successore, facendo appello alla continuità - Mi farebbe piacere che ci fosse una continuità per il futuro. Abbiamo lavorato bene e quindi vorrei evitare rivoluzioni. Non siamo una monarchia e il compito di eleggere il nuovo presidente spetterà al Consiglio nei prossimi mesi, ma permettetemi di indicare una persona che per competenza, passione e partecipazione ha interpretato alla perfezione il suo ruolo all’interno del progetto che tutti insieme ci siamo dati, contribuendo continuamente a migliorarlo ed essendo fondamentale in diversi momenti chiave per l’associazione. La figura che assicurerebbe continuità è quella di Antonio Peccati. Ecco perché auspico una sua candidatura. E mi auguro che la sua candidatura possa trovare il favore del Consiglio».  

Il saluto di Ciresa è arrivato, al termine dei lavori della seduta del Consiglio dedicata alla discussione sulle modifiche da approntare allo statuto: «Oggi presentiamo le modifiche allo Statuto approvato nell’aprile 2008 dall’assemblea - ha spiegato il direttore Alberto Riva - Si tratta principalmente del recepimento formale di alcune prassi verso la Confcommercio nazionale già adottate di fatto da questa associazione per quanto riguarda lo svolgimento delle assemblee, l’invio e la certificazione dei bilanci. Inoltre ci sono alcune novità relative alla denominazione e ad alcune implementazioni funzionali alla vita dell’associazione stessa, come le nuove modalità di convocazione dei Consigli e della Giunta».

Le modifiche, già approvate dalla Giunta nella seduta dell’11 gennaio, sono state sottoposte all’esame del Consiglio, e approvate all’unanimità. Ora verranno sottoposte all’assemblea generale straordinaria in programma ad aprile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento