Ruba abiti al supermercato, ventenne arrestato a Civate

Il giovane, irregolarmente in Italia, sarà espulso

Arresto per rapina impropria a Civate, nella serata di ieri 2 giugno, all’uscita di un supermercato: nei guai un 20enne di origine marocchina.

Il giovane, irregolarmente in Italia, è stato sorpreso dal personale addetto alla sicurezza, all’uscita di un supermercato, subito dopo aver asportato capi di abbigliamento per un valore di circa 100 euro.

Una volta scoperto, Radhid Kabal, questo il suo nome, ha spintonato gli addetti nel tentativo di fuggire, venendo però bloccato subito dai vigilantes, che chiamato i carabinieri.

I militari hanno quindi recuperato e restituito la refurtiva, e arrestato il giovane, portato poi nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale di Lecco.

Questa mattina si è celebrato il processo per direttissima, a seguito del quale il giovane è stato condannato a 10 mesi e 20 giorni, pena sospesa. Nei suoi confronti sono state avviate le pratiche per procedere all’espulsione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 89 casi in Lombardia. Domenica si ferma tutto lo sport anche a Lecco

  • Tragedia sul Legnone: scomparso stimato professore di Chimica dell'Università Bicocca

  • Coronavirus: scuole chiuse nel Lecchese, supermercati presi d'assalto

  • In arrivo ordinanza della Regione per chiudere le scuole in Lombardia

  • Coronavirus, nuovo bollettino: quattordici contagiati, MilanoToday intervista il paziente "zero"

  • Nuova interdittiva antimafia del Prefetto: colpiti "Lungolago" e "Tabula Rosa"

Torna su
LeccoToday è in caricamento