rotate-mobile
Cronaca Colico

Spaccio di metadone, arrestati due colichesi

Continuano nel Lecchese i controlli anti sostanze stupefacenti da parte dei carabinieri. Altre tre persone sono state segnalate alla Prefettura

Dopo Calolzio è toccato a Colico. Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Reparti del Comando provinciale Carabinieri di Lecco, (recentemente intensificata anche a seguito delle decisioni prese nella Riunione tecnica di coordinamento tenutasi in Prefettura) con servizi mirati e controlli delle aree ritenute più a rischio, in particolare nei pressi delle stazioni ferroviarie e in zone boschive. In tale contesto, dopo gli arresti dei giorni scorsi nel parco di viale De Gasperi sul Lungoadda di Calolziocorte, i carabinieri della Stazione di Colico che nel frattempo hanno incrementato i controlli sia nei pressi delle stazioni ferroviarie di Colico e di Piona, sia nei pressi dell’area verde del Posallo, nella serata di giovedì 3 ottobre hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio sostanze stupefacenti, F. R., 40enne, già noto alle forze di Polizia e L. D. B., 33enne, entrambi residenti a Colico, sorpresi nel tentativo di smerciare due dosi (50 millilitri) di “metadone” ad un 50enne di Colico, segnalato alla Prefettura di Lecco.

L’attività condotta nel pomeriggio di ieri ha inoltre consentito ai militari di Colico di segnalare alla Prefettura altre tre persone, residenti tra le province di Lecco e Sondrio, perché trovate in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti, in totale 3 grammi di cocaina, 1 grammo di eroina e 4,5 grammi di hashish.

L'uomo e la donna arrestati, nella mattinata odierna sono stati condotti in Tribunale a Lecco per il giudizio direttissimo a seguito del quale il Giudice ha convalidato gli arresti e rinviato l’udienza al prossimo mese di gennaio 2020.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di metadone, arrestati due colichesi

LeccoToday è in caricamento