rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
A tappeto / Alto e Basso Lago

Barche e affitti irregolari: controlli in tutto il Lario

Il lago di Como è stato battuto in lungo e in largo dalla guardia di finanza

Più controlli sul Lario. Durante gli ultimi giorni il reparto operativo aeronavale della guardia di finanza, dato il grande numero di turisti e visitatori, ha intensificato i passaggi per prevenire e contrastare condotte illecite sul lago sia da parte di privati che da parte di chi noleggia le barche. I finanzieri sono stati impegnati con i loro mezzi sul lago, ma anche presso gli ormeggi turistici. Complessivamente hanno controllato 25 natanti di cui 7 irregolari perché violavano il codice della nautica e della navigazione.

Poca conoscenza delle regole

Le infrazioni più frequenti sul lago riguardano la mancata conoscenza delle norme di sicurezza che regolano la navigazione interna, soprattutto da parte di chi si mette alla guida di barche che non richiedono alcun titolo o patentino ma molto frequente è anche la mancanza di documenti di bordo, l’assenza o l’incompleta compilazione dei contratti per l’utilizzo commerciale di barche, spesso omettendo di specificare l’importo del noleggio, la mancanza di assicurazione, l'assenza dei mezzi di salvataggio e noleggi abusivi.

I controlli hanno interessato, principalmente, le acque dei comuni rivieraschi delle provincie di Como, Lecco e Sondrio. I controlli saranno intensificati in particolare nei periodi di feste e nei fine settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barche e affitti irregolari: controlli in tutto il Lario

LeccoToday è in caricamento