rotate-mobile
Cronaca

Smantellati i bivacchi degli spacciatori fra i boschi lecchesi

Controlli straordinari dei carabinieri nel territorio: eliminati alcuni luoghi di spaccio nelle campagne e nelle vicinanze delle stazioni. Segnalate 12 persone come assuntori di sostanze stupefacenti

Territorio passato al setaccio dalle forze dell'ordine nel tentativo di contrastare il fenomeno dello spaccio e altri reati. Nei giorni scorsi i carabinieri del Comando provinciale di Lecco, supportati da militari della Compagnia di intervento operativo di milano, hanno svolto una serie di servizi rinforzati di controllo del territorio in molte aree sensibili della provincia di lecco, finalizzati a prevenire la commissione di reati 'predatori', lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché a verificare il rispetto delle norme sulla circolazione stradale e quelle a tutela dell'ambiente di lavoro.

Controlli Carabinieri in una stazione

L'attività dei militari delle compagnie di Lecco e Merate, che si sono giornalmente alternate nel particolare servizio, è consistita soprattutto con controlli mirati nelle adiacenze delle stazioni ferroviarie e nelle zone boschive segnalate come aree di spaccio, dove sono stati tra l'altro smantellati 3 bivacchi improvvisati.

Controllate 450 persone

In tale contesto, oltre all'arresto effettuato lo scorso 13 febbraio sul lungolago di Calolziocorte, sono state controllate complessivamente 450 persone, 245 veicoli, ritirate 5 patenti di guida per violazioni al Codice della strada, segnalate 12 persone all'autorità prefettizia quali assuntori di sostanze stupefacenti e ispezionati 15 esercizi commerciali per la verifica del rispetto della normative sugli ambienti di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smantellati i bivacchi degli spacciatori fra i boschi lecchesi

LeccoToday è in caricamento