Cronaca Largo Caleotto

Reagisce ai controlli della Polizia insultando e sferrando calci: arrestato

I fatti sono avvenuti a Lecco, denunciato anche un altro giovane. Sempre ieri sera gli agenti della questura hanno coordinato un intervento antidegrado nell'area della "Piccola"

Spintonano e insultano i poliziotti durante un controllo e uno di loro tenta di darsi alla fuga tirando violenti calci contro gli agenti, venendo poi arrestato per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. I fatti sono avvenuti nella serata di ieri, giovedì 6 maggio, a Lecco. I poliziotti stavano procedendo al controllo di due soggetti sospetti nei pressi di Largo Caleotto. I due, fin da subito, hanno iniziato ad assumere atteggiamenti provocatori e di sfida nei confronti degli agenti, rifiutandosi di esibire un documento e di fornire le proprie generalità, spintonando poi le forze dell'ordine per cercare di scappare.

Accompagnati negli uffici della Questura cittadina, anche qui i due uomini sottoposti ai controlli hanno continuato a comportarsi in modo molto aggressivo, insultando i poliziotti. Uno di loro, K.V.A.C., classe 1996, originario della Costa d’Avorio, ha iniziato a tirare una serie di violenti calci, tentando nuovamente di fuggire. Per questo motivo gli agenti non hanno potuto fare altro che arrestare il 25enne per i reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. 

Questa mattina si è tenuto il processo direttissimo in Tribunale di Lecco, dove l’arresto è stato convalidato e sono stati richiesti dal legale i termini a difesa, in attesa del giudizio previsto per il 16 luglio prossimo. Anche l’altro soggetto, B.S. classe 2002, italiano, è stato denunciato sempre per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Un nuovo controllo straordinario antidegrado nell'area mercato della Piccola

sgombero piccola 25 febbraio 20212-2

Un'immagine di repertorio dei controlli delle Forze dell'ordine alla Piccola di Lecco.

Sempre nella serata di ieri gli agenti della Questura di Lecco sono inoltre stati impegnati nell’area mercato de “La Piccola” in un un servizio straordinario di controllo finalizzato a contrastare una situazione di degrado e pericolo per la sicurezza venutasi a creare in quell’area, frequentata da persone senza fissa dimora, verosimilmente dedite alla commissione di illeciti, che creano allarme sociale anche per la vicinanza al centro storico e ad un parcheggio utilizzato da molte persone.

L'intervento - coordinato dalla Polizia di Stato e avviato a seguito delle disposizioni decise dal Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza svoltosi in Prefettura - si è svolto con l’impiego di personale della Questura cittadina, coadiuvato da pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Milano e della Polizia Locale di Lecco.

Controlli e sgombero alla "Piccola" di Lecco

Dopo una "cinturazione" dell'area, le forze dell'ordine hanno identificato alcune persone, tre delle quali straniere sprovviste di documenti. Si è quindi reso necessario il loro accompagnamento in Questura per l'identificazione e per verificare la regolarità della loro presenza sul territorio nazionale. Al termine degli accertamenti da parte dell’Ufficio Immigrazione, i tre soggetti sono risultati tutti irregolari e nei loro confronti è stato così adottato l’ordine di espulsione del Questore di Lecco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reagisce ai controlli della Polizia insultando e sferrando calci: arrestato

LeccoToday è in caricamento