menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli su treni e stazioni, in tre mesi arrestati 25 latitanti

Dati resi noti dal Compartimento lombardo della Polizia ferroviaria. Le verifiche eseguite negli scali ferroviari della regione sono triplicati in un anno. In manette sei responsabili di rapina e due di omicidio

Sono 25 i latitanti arrestati dalla Polizia Ferroviaria del Compartimento per la Lombardia, negli ultimi tre mesi, nelle stazioni e sui treni, circa uno ogni tre giorni. I dati sono stati resi noti dalla Polizia di Stato.

I controlli nei principali scali lombardi, triplicati rispetto allo scorso anno essendo passati da 70mila a 220mila, hanno permesso di rintracciare i ricercati nei cui confronti quali pendevano ordini di carcerazione per pene definitive, da scontare, ovvero ordinanze di custodia cautelare in carcere.

Rubano delle scarpe all'interno di un centro commerciale, denunciati due giovani

In particolare, sei erano responsabili di rapine commesse, per lo più in ambito ferroviario o a bordo treno. Sette episodi di furto, nella maggior parte dei casi commessi a bordo dei convogli ferroviari. Quattro persone sono risultate ricercate per reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, mentre due sono risultati destinatari di un ordine di carcerazione europeo per omicidio.

I rimanenti provvedimenti restrittivi eseguiti dalla Polfer della Lombardia, infine, hanno riguardato altri reati come i maltrattamenti in famiglia, truffa, danneggiamento e l'immigrazione clandestina.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecco usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Fontana: «L'incidenza dei nuovi casi ci porterebbe in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento