Dalla "casa dei costruttori" alla "casa delle costruzioni": così gli edili lecchesi guardano al futuro

Il convegno annuale di Ance Lecco vedrà la partecipazione di costruttori, ingegneri e architetti. Sul tavolo il futuro di un settore in difficoltà

L'evoluzione del settore edile e la riflessione sul futuro del mondo delle costruzioni lecchesi: saranno questi i due temi al centro di  “La Casa delle costruzioni - Progettare, realizzare, gestire. Insieme”, convegno nazionale dell'Ance che si terrà venerdì 11 dicembre alla sala convegni Espe di via Grandi.

L’assemblea costituisce il più importante momento di incontro fra l'Associazione dei cotruttori edili, i suoi iscritti e le rappresentanze istituzionali del territorio.

Durante i lavori del convegno, che si aprirà con la relazione del presidente di Ance Lecco, Sergio Piazza, si terrà una tavola rotonda a cui parteciperanno  Elisabetta Ripamonti, presidente dell'Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, il presidente degli ingegneri lecchesi Antonio Molinari, e Marco Bandini, alla guida degli amministratori di condominio e degli immobili della provincia. L'intervento finale sarà affidato al presidente nazionale di Ance,  Claudio De Albertis.

«Il titolo e la modalità di organizzazione dell’evento di quest’anno rispecchiano l’evoluzione che il settore delle costruzioni ha vissuto in questo lungo periodo di crisi. Sono state superate barriere che fino a poco prima parevano insormontabili tra i diversi protagonisti della filiera, nella direzione di una maggiore integrazione tra ruoli e funzioni, con l’obiettivo di dare risposte performanti ad un mercato sempre più maturo e consapevole – spiega Sergio Piazza – Allo stesso modo, anche il dialogo e il confronto tra le associazioni di imprese e professionisti della filiera si è sviluppato ed è cresciuto in modo sinergico, coinvolgendo sia la fase di progettazione che quella di realizzazione e di gestione dell’immobile. E la nostra assemblea intende fotografare questo percorso. La nostra sede si appresta a diventare non più solo la casa dei costruttori, ma la casa delle costruzioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

  • Ruba un'ambulanza per tornare a casa dal Pronto soccorso

  • Coronavirus, i dati dell'Asst: sono oltre 340 i pazienti ricoverati tra Lecco e Merate

Torna su
LeccoToday è in caricamento