Coronavirus, il punto: a Lecco 386 contagiati, in Lombardia oltre millequattrocento decessi

Aumento di 42 contagi rispetto a domenica nel nostro territorio. A Linate sarà operativa la struttura destinata alla quarantena di chi è stato a contatto con dei positivi. Un decesso a Valmadrera

Sono 386 i contagiati dal virus Covid-19 in provincia di Lecco. L'aumento rispetto al conteggio reso noto nella giornata di domenica è di 42 positività (344). Numeri che continuano a restare in un "range" se vogliamo atteso dagli esperti, anzi forse ancora più contenuto, ma che continuano a tenere alta l'attenzione nel nostro territorio. 14.649 i casi positivi riscontrati in Lombardia, con 1.420 decessi.

Emergenza Coronavirus, approvato il Decreto "Salva economia"

La situazione in regione

Bergamo 3.760 (344 più di ieri che erano 3.416)/2.864/2.368/2.136/1.815/1.472/1.245/997/761/623/537

Brescia 2.918 (445 più di ieri che erano 2.473)/2.122/1.784/1.598/1.351/790/739/501/413/182/155

Como 220 (36 più di ieri che erano 184)/154/118/98/77/46/40/27/23/11/11

Cremona 1.881 (89 più di ieri che erano 1.792)/1.565/1.344/1.302/1.061/957/916/665/562/452/406

Lecco 386 (42 più di ieri che erano 344)/287/237/199/113/89/66/53/35/11/8

Lodi 1.362 (42 più di ieri che erano 1320)/1.276/1.133/1.123/1.035/963/928/853/811/739/658

Monza e Brianza  346/ 339 (115 più di ieri che erano 224)/143/130/85/65/64/59/61/20/19

Milano 1.983 (233 più di ieri che erano 1.750)/1.551/1.307/1.146/925/592/506/406/361

Mantova 382 (55 più di ieri che erano 327)/261/187/169/137/119/102/56/46/32/26

Pavia 801 (79 più di ieri che erano 722)/622/482/468/403/324/296/243/221/180/151

Sondrio 46 (1 solo caso più di ieri)/45/45/23/23/13/7/7/6/6/4/4

Varese 202 (18 più di ieri che erano 184)/158/125/98/75/50/44/32/27/23/17

e 362 in corso di verifica.

Ecco i dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti:

  • i casi positivi sono 14.649 (1.377 più di ieri che erano 13.2729) e nei giorni precedenti 11.685/9.820/8.725/7.280/5.791/5.469/4.189/3.420/2.612
  • i deceduti 1.420 (202 più di ieri che erano 1.218)/966/890/744/617/468/333/267/154
  • in isolamento domiciliare 3.867/3.427/2.650/2.044/1.351/1.248/756/722
  • in terapia intensiva 823 (56 piu' di ieri che erano 767)/732/650/605/560/466/440/399/359
  • i ricoverati non in terapia intensiva sono 6.171 (621 più di ieri che erano 5.550)/4.898/4.435/4.247/3.852/3319/2.802/2.217/1.661
  • i tamponi effettuati 43.565/40.369/37.138/32.700/29.534/25.629/21.479/20.135/18.534/15.778
  • i dimessi 2.368 (357 più di ieri che erano 2.011)/1.660/1.198/1.085

Violazioni del Dcpm: prosegue la stretta delle Forze dell'Ordine, scattano 28 denunce

Un decesso a Valmadrera

Purtroppo c'è da riscontrare il decesso di una persona di Valmadrera, come riportato dal sindaco Antonio Rusconi nella serata di lunedì 16:

I numeri a Valmadrera questa sera non sono ancora arrivati e ieri sera erano identici tranne per un aumento a 13 delle persone in quarantena. Anche a Valmadrera , come altrove, è scomparsa una persona, è morta: il dovere di una comunità non è solo quello di rimanere a casa (è passata anche la macchina di vigili a ricordarlo) ma di essere accanto alle persone che in diversa maniera sono nella sofferenza, sono nell’ attesa di una risposta. Una comunità sensibile è anche questo. 
Domani daremo risposte in maniera riservata sul problema dei rifiuti per le persone in quarantena, ma al di sopra di tutto vi sia la solidarietà e la responsabilità. Grazie a tutti e un cordoglio particolare.

Gallera: «Sarà allestito un ospedale da campo a Cremona»

Sarà allestito presso il presidio di Cremona, un ospedale da campo con 60 posti letto e 8 di terapia intensiva donato dalla Ong americana appartenente alla chiesa cristiano evangelica americana Samaritan's Purse. Lo ha annunciato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera che, durante la quotidiana diretta Facebook per fare il punto sull'emergenza Coronavirus, ha ringraziato la Cooperazione internazionale per «questo gesto di grande solidarietà» e il Dipartimento nazionale della Protezione civile che ha fatto da tramite.

«E' una bellissima notizia - ha detto Gallera - e già domani arriverà un primo contingente. Lo staff sarà composto da 60 persone e tutto sarà interamente pagato da loro». Gallera ha quindi invitato nuovamente tutti a «stare a casa, affinchè la linea si fermi o rallenti».

«Questo non vuol dire perà - ha sottolineato - che da lunedì si potrà tornare tutti a fare la vita di prima. Dobbiamo continuare su questa strada rigorosa affinchè il rallentamento diventi una discesa e poi la fine di un incubo».

Continua anche la grande collaborazione di tutte le strutture del sistema sanitario per alleggerire le strutture più in difficoltà. Negli ultimi 3 giorni sono stati spostati in altre strutture «dove continuano a essere curati» 180 pazienti «tutti con un quadro stabile».

All'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, intanto, sono arrivati 24 medici e 4 infermieri della sanità militare, mentre continua il reclutamento del personale. Ad oggi sono arrivate 2.200 domande e ne sono state selezionate 1.020.

Linate: operativa la struttura destinata alla quarantena

E' ufficialmente operativa da stamane presso la palazzina militare al Comando Aeroporto di Linate (Milano) la struttura dedicata alla quarantena per chi è venuto in contatto stretto con pazienti positivi al Covid-19. Nello specifico la struttura - che ha 54 stanze disponibili per altrettanti posti letto - ha accolto sette persone asintomatiche per i 15 giorni di isolamento previsti. Lo comunica in una nota l'assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La decisione di rendere disponibile la struttura militare di Linate - ha spiegato l'assessore Foroni - fa seguito ai contatti intercorsi in queste ultime settimane con il Ministero della Difesa, al quale vanno i miei personali ringraziamenti per la disponibilità dimostrata in questo caso, così come per l'invio di medici e infermieri militari nelle zone più calde della Lombardia nei giorni scorsi. Per quello che riguarda strutture esterne a quelle ospedaliere, che potrebbero essere realizzate per ospitare pazienti affetti da Coronavirus, sta proseguendo la valutazione di quelle presenti sul territorio da impiegare per le persone che non possono trascorrere il periodo di quarantena a casa. Si tratta, oltre a Linate, dell'ospedale di Baggio che dispone di 50 posti, molti dei quali ancora liberi, e di altri 49 posti nella struttura militare di San Damiano, in provincia di Piacenza. Stiamo valutando offerte da strutture pubbliche e alberghiere e puntiamo a una mappatura delle disponibilità prima di arrivare a considerare la requisizione prefettizia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Entrano in una scuola, interrompono la lezione e sbeffeggiano l'insegnante: denunciati due diciottenni

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Elezioni Comunali di Mandello: Riccardo Fasoli si conferma sindaco

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento