Coronavirus, il punto: 126 guariti in 24 ore, 25 morti. Otto i casi di contagio nel Lecchese

In Lombardia sono 2.251 i positivi e 1.169 i ricoverati, di cui 244 in terapia intensiva. 98 i decessi dall'inizio dell'emergenza

Sono 98 le persone fino ad oggi decedute in Lombardia e positive al Covid-19, di cui 25 nelle ultime 24 ore; nello stesso periodo sono guarite 126 persone, portando il totale a 376 guariti sul territorio regionale. Ammontano a 2.251 i tamponi con esito positivo dall'inizio dell'emergenza: 1.169 i ricoverati, di cui 244 in terapia intensiva. A diffondere questi dati è stato Giulio Gallera, assessore al Welfare di Regione Lombardia, nella consueta conferenza stampa tenutasi all'interno del Pirellone. «Stiamo sospendendo in Lombardia tutta l'attività ambulatoriali di tutte le strutture pubbliche e private, tranne quelle urgenti e non differibili», ha aggiunto l'assessore davanti ai cronisti presenti all'interno del palazzo del governo regionale.

Deceduto l'anziano di Calolzio colpito da Coronavirus

Su scala nazionale sono 3296 i casi positivi, 414 i guariti e 148 i decessi. I dati sono stati diffusi dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, nel corso della consueta conferenza stampa tenutasi nella serata di giovedì. 

Rispondendo alle domande circa l’istituzione di una nuova "area rossa", Gallera ha spiegato che da notizie informali dell’Istituto Superiore di Sanità c’è «un orientamento a chiedere misure importanti sul territorio», che afferisce al Nord Est della provincia di Bergamo. «I tecnici stanno facendo le loro valutazioni, ma ad oggi il Governo non ci ha sottoposto una misura formale. Aldilà dell’assunzione di un provvedimento restrittivo invitiamo i cittadini di quel territorio a restringere la vita sociale aldilà dell’attività lavorativa e di essere molto attenti e prudenti».  

I casi per provincia:

BG   537 +114 casi (soprattutto nord est provincia di Bergamo)

BS   155

CO   11

CR   406

LC   8

LO   658

MB   19

MI   197 di cui 86 a Milano città

MN   26

PV   151

SO   4

VA   17

62 casi sono in corso di verifica.

Coronavirus: Iss, 81 anni «età media dei deceduti, 2 su 3 con patologie»

L'età media dei pazienti italiani deceduti e positivi a Covid-19 è 81 anni, sono in maggioranza uomini e in più di due terzi dei casi hanno tre o più patologie preesistenti. E' quanto emerge da un'analisi sui dati di 105 pazienti italiani deceduti al 4 marzo, condotta dall'Istituto Superiore di Sanità, che sottolinea come ci siano 20 anni di differenza tra l'età media dei deceduti e quella dei pazienti positivi al virus.

Il report riguarda 73 pazienti deceduti in Lombardia, 21 in Emilia Romagna, 7 in Veneto e 3 nelle Marche, ed è basato sui dati ottenuti tramite la compilazione di un questionario sviluppato ad hoc ai fini della rilevazione dei casi di morte. L'età media dei pazienti presi in esame è 81 anni, circa 20 anni superiore a quella dei pazienti che hanno contratto l'infezione, e le donne sono 28 (26.7%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La maggior parte dei decessi 42.2% si è avuta nella fascia di età tra 80 e 89 anni, mentre 32.4% erano tra 70 e 79, 8.4% tra 60 e 69, 2.8% tra 50 e 59 e 14.1% sopra i 90 anni. Le donne decedute dopo aver contratto infezione da Covid-19 hanno un'età più alta rispetto agli uomini (età mediana donne 83.4 - età mediana uomini 79.9).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • Elezioni 2020, rese note le preferenze: Antonio Rossi il più votato, Bonacina ancora "top" tra le donne

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento