Coronavirus, il punto: nessun tampone positivo nel territorio lecchese

Per la seconda volta zero positività nel territorio. A livello regionale scendono a 143 i nuovi contagi. Gallera: «Molti sono da attribuire allo screening sierologico regionale»

Oggi, martedì 16 giugno, zero tamponi positivi in provincia di Lecco. È la seconda volta che accade durante l'epidemia, la prima durante la settimana (l'altra volta era accaduto di domenica, con i laboratori non tutti operativi). L'andamento dell'epidemia da Covid-19 nel nostro territorio segue il trend sempre più incoraggiante e ormai assestato dalle scorse settimane. Da inizio crisi il totale dei malati nel Lecchese ammonta a quota 2.801.

A livello regionale sono 143 i nuovi contagi, un decremento sensibile rispetto ai 259 di ieri. Scendono ancora le terapie intensive, 9 i decessi di giornata. «È importante sottolineare che dei 143 positivi segnalati oggi un numero rilevante si riferisce a infezioni di vecchia data - spiega l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera - Nello specifico 54 sono da attribuire allo screening sierologico regionale (di cui 18 risultati "debolmente positivi"). Allo stesso modo altri 24 casi sono stati riscontrati "debolmente positivi" su test effettuati dietro segnalazioni di medici di famiglia, Ats e ospedali, a cittadini e ospiti di Rsa, segno di un finale di coda dell'infezione. Molto significativo, inoltre, il dato dei ricoverati in terapia intensiva che diminuisce di ben 25 pazienti».

dati covid generale 16 giugno 2020-2

I dati di oggi, martedì 16 giugno

  •  i tamponi effettuati: 7.044, totale complessivo: 906.322
  •  attualmente positivi: 15.233 (-743)
  •  totale complessivo dei positivi riscontrati in Lombardia dall’inizio della pandemia a oggi: 92.060
  •  i nuovi casi positivi: 143 (di cui 54 a seguito di test sierologici)
  • la percentuale fra test effettuati e casi positivi è pari al 2%
  •  i guariti/dimessi: 877, totale 60.361
  •  in terapia intensiva: 69 (-25)
  •  i ricoverati non in terapia intensiva: 1902 (-116)
  •  i decessi: 9, totale complessivo: 16466

I casi per provincia

  • Milano 23.905 (+42) di cui 10.174 (+18) a Milano città
  • Bergamo 13.909 (+12)
  • Brescia 15.337 (+11)
  • Como 4.018 (+10)
  • Cremona 6.559 (+3)
  • Lecco 2.801 (=)
  • Lodi 3.549 (+8)
  • Mantova 3.419 (+12)
  • Monza e Brianza 5.663 (+7)
  • Pavia 5.494 (+6)
  • Sondrio 1.541 (+1)
  • Varese 3.823 (+22)

e in 2.042 fase di verifica.

225 milioni per terapie intensive e non solo

«Un Piano straordinario di rafforzamento dei posti letto di Terapia Intensiva, di sorveglianza subintensiva e di degenza disegnerà la rete ospedaliera della Lombardia nell'era post-Covid in linea con le disposizioni nazionali. Valore degli investimenti: 225 milioni di euro. L'obiettivo è quello di garantire risposte adeguate in caso di recrudescenza del virus senza compromettere l'operatività della rete ospedaliera per le altre patologie». Lo dicono il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l'assessore al Welfare, Giulio Gallera, al termine della seduta di Giunta che ha approvato il provvedimento. Il Piano sarà trasmesso al Governo nella giornata di mercoledì 17 giugno.

Coronavirus, il punto: oltre 250 tamponi con esito positivo, «sono condizionati dalle Rsa»

«L'articolo 2 del DL 34/2020 e le Linee di indirizzo emanate in data 29/5/2020, sulla base della popolazione residente in Regione Lombardia - spiega Gallera - prevedono di strutturare 1.446 posti letto di Terapia Intensiva nella nostra Regione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Fra le soluzioni individuate - prosegue - figura anche l'ospedale allestito nella Fiera di Milano con una dotazione di 221 posti. Così come quello allestito nella Fiera di Bergamo. È prevista anche una riqualificazione di ulteriori 704 letti di terapia semi intensiva, che devono essere in grado di supportare attività di assistenza ventilatoria in area medica, fruibili anche per attività infettivologica. Almeno la metà dei quali (352) in grado di poter essere tempestivamente riconvertiti in letti di Terapia Intensiva».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • Elezioni 2020, rese note le preferenze: Antonio Rossi il più votato, Bonacina ancora "top" tra le donne

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

  • Quattordicenne finisce in ospedale per intossicazione etilica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento