menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il punto: nessun caso di positività nel Lecchese, boom di guarigioni

Martedì 29 settembre il Lecchese torna "covid free". A livello lombardo percentuale positivi/tamponi all'1,4, ben 435 guariti/dimessi

Coronavirus, martedì 29 settembre il Lecchese torna "covid free". Nessun caso di positività  nella nostra provincia, che lascia il totale da inizio epidemia a quota 3.096. A livello lombardo oggi sono stati effettuati quasi 14mila tamponi, con 203 positivi, per una percentuale pari all'1,4. Alto il numero dei guariti dimessi che aumentano di 435 unità. Leggero incremento delle terapie intensive (2) e dei ricoveri negli altri reparti (9).

Caso di Coronavirus in una scuola di Calolzio

Ricordiamo che l'incremento dei casi positivi, in Lombardia come nelle altre regioni, va sempre rapportato al numero dei tamponi effettuati. Senza mai dimenticare che, se si ragiona in termini di confronti assoluti, il numero degli abitanti della Lombardia è pari a 1/6 della popolazione nazionale.

covid dati 29 settembre 2020-2

I dati di oggi, 29 settembre

  • i tamponi effettuati: 13.791, totale complessivo: 2.090.140
  • i nuovi casi positivi: 203 (di cui 19 'debolmente positivi' e 1 a seguito di test sierologico)
  • i guariti/dimessi totale complessivo: 80.476 (+435), di cui 1.502 dimessi e 78.974 guariti
  • in terapia intensiva: 33 (+2)
  • i ricoverati non in terapia intensiva: 315 (+9)
  • i decessi, totale complessivo: 16.951 (+3)

I nuovi casi per provincia

  • Milano: 82, di cui 48 a Milano città;
  • Bergamo: 13;
  • Brescia: 14;
  • Como: 23;
  • Cremona: 5;
  • Lecco: 0;
  • Lodi: 1;
  • Mantova: 11;
  • Monza e Brianza: 13;
  • Pavia: 12;
  • Sondrio: 8;
  • Varese: 26.

Convegno "Covid-19, il virus ignorante"

«Sentivo molto la necessità di un momento di riflessione scientifica sullo tsunami che abbiamo subito, al di fuori del clamore mediatico, ma facendo una valutazione attenta e serena».

Lo ha detto l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera aprendo il convegno "Covid-19, il virus ignorante", organizzato dalla Fondazione The Bridge in collaborazione con la Regione Lombardia in svolgimento all'auditorium "Testori" a Palazzo Lombardia.

«Spero - ha aggiunto - che questo possa essere l'approccio migliore per il futuro. Dobbiamo capire se le azioni avviate in Regione e in Italia sono corrette».

L'assessore ha poi ripercorso tutte le tappe della vicenda, a partire dal 20 febbraio, e le azioni messe in campo da Regione Lombardia.

«A oggi in Lombardia il numero degli infettati in proporzione alla popolazione è fortunatamente molto basso, tant'è che siamo la terzultima regione italiana per indice di diffusione del virus Sars-CoV-2. Così come molto basso, rispetto agli altri territori del nostro paese, è il rapporto tra nuovi positivi e tamponi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento