Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, Fontana: «Non intasate i numeri d'emergenza e i supermercati»

Il governatore della Lombardia richiama a «maggiore realismo e concretezza. Non chiamate inutilmente il 112. La distribuzione delle derrate alimentari è garantita e assicurata»

Numero verde intasato da cittadini che richiedono informazioni (nonostante la "overdose" comunicativa di questi giorni), 112 preso letteralmente d'assalto, supermercati "saccheggiati" fino a mostrare il desolante spettacolo di enormi scaffali vuoti.

Il governatore della Regione Lombarda Attilio Fontana sottolinea questi aspetti negativi dell'emergenza Coronavirus, richiamando la cittadinanza a un comportamento più razionale. «Bisogna tenera alta l'attenzione, ma dico "no" al panico, servono solo realismo e concretezza - commenta Fontana - Sono
convinto che i provvedimenti assunti ieri, che arrivano dopo consultazioni con esperti, scienziati e virologi per tentare di bloccare il contagio, siano sufficienti e corretti per raggiungere lo scopo».

Coronavirus, locali notturni chiusi. C'è chi la prende con ironia: «Noi aperti per un minuto»

«Abbiamo notizie - ha aggiunto il governatore - di "intasamento" al numero verde, così come si verificano criticità  all'accesso del portale internet della Regione. Il tutto è causato, come potete immaginare, da un enorme e improvviso sovraffollamento. Chiedo ai cittadini che hanno bisogno di "informazioni" sul Coronavirus di utilizzare il numero verde 800894545 e non il 112, onde evitare sovrapposizioni ad altre emergenze. Ribadisco che siamo al lavoro per cercare di superare il problema
dell'intasamento della linea dedicata. Voglio tranquillizzare i cittadini: è inutile - ha concluso Fontana - la corsa ad accaparrarsi derrate alimentari, la distribuzione è garantita e assicurata».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Fontana: «Non intasate i numeri d'emergenza e i supermercati»

LeccoToday è in caricamento