Coronavirus, il punto: tre nuovi tamponi positivi nel Lecchese

Epidemia da Covid-19 sotto controllo nel nostro territorio. A livello regionale continuano ad aumentare in maniera significativa guariti e dimessi

I dati di giovedì 11 giugno 2020

Sono tre i tamponi positivi in provincia di Lecco. Nessuna novità rilevante, per fortuna, oggi, giovedì 11 giugno 2020, nei numeri dell'epidemia da Covid-19 nel Lecchese. I casi positivi continuano a essere al minimo. Da inizio epidemia il totale dei malati nel Lecchese sale così a quota 2.774.

La dottoressa guarita dal Covid: «Non vedo l'ora di tornare a curare i miei pazienti»

A livello regionale, effettuati oltre 13mila tamponi: scendono costantemente i positivi attivi, continuano a essere centinaia i guariti o dimessi. Significativo calo anche del numero di ricoverati non in terapia intensiva.

I dati di oggi, giovedì 11 giugno

i tamponi effettuati: 13.376, totale complessivo: 858.994

attualmente positivi: 17.340 (-517)

totale complessivo dei positivi riscontrati in Lombardia dall'inizio della pandemia a oggi: 90.932

i nuovi casi positivi: 252 (1,9% rapporto con i tamponi giornalieri)

i guariti/dimessi: 744, totale complessivo: 57.218

in terapia intensiva: 97 (-1)

i ricoverati non in terapia intensiva: 2.488 (-77)

i decessi: 25, totale complessivo: 16.374

dati 11 giugno 2006 (1)-2

I casi per provincia

Milano 23.581 (+71) di cui 10.018 (+34) a Milano città

Bergamo 13.710 (+39)

Brescia 15.187 (+81)

Como 3.957 (+4)

Cremona 6.527 (+7)

Lecco 2.774 (+3)

Lodi 3.522 (+7)

Mantova 3.398 (+2)

Monza e Brianza 5.603 (+10)

Pavia 5.433 (+4)

Sondrio 1.505 (+6)

Varese 3.736 (+12)

e 1.999 in fase di verifica.

Straniero: «Regione mantenga impegni con medici e infermieri»

Sulla nota dei sindacati relativa alla delibera regionale del 9 giugno, con cui Regione Lombardia definisce le modalità di applicazione del premio assegnato al personale dipendente del Servizio sanitario regionale che ha lavorato in prima linea durante l'emergenza Covid-19, interviene Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd: «È una vergogna che la Regione non mantenga gli accordi fatti con i sindacati di medici e infermieri che sono stati in prima linea a combattere il Covid. Poche settimane fa si erano accordati per un premio fino a 1.250 euro che oggi, dopo la delibera regionale, si scopre che sarà dimezzato».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggiunge Straniero: «È assurdo che si usino i soldi destinati a questi lavoratori per scontare tasse e oneri agli ospedali di appartenenza. Chiediamo alla Regione di rivedere la delibera e, se occorre, di aumentare la dotazione economica per mantenere gli impegni presi, perché questi medici e infermieri meritano rispetto per l'abnegazione e la professionalità con cui hanno affrontato mesi difficilissimi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Postavano sui social video girati a Lecco con pistole e maceti, blitz della Polizia contro la "Baby Gang"

  • Coronavirus, il punto: oggi 96 nuovi casi nel Lecchese, oltre 35.000 tamponi in Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento