menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il punto: sessanta casi nel Lecchese. «Situazione critica, i cittadini possono fare la loro parte»

Il direttore generale dell'ATS di Milano Bergamaschi: «Aumentano i ricoveri in terapia intensiva e sono in costante crescita anche i casi positivi»

Sono 60 i positivi al Covid-19 in provincia di Lecco domenica 18 ottobre, in un giorno in cui i tamponi sono 30.981, per un rapporto sempre in crescita. Il totale da inizio pandemia nella nostra provincia sale così a quota 3.552 casi accertati.

A livello regionale sono 2.975 i nuovi positivi con 30.981 tamponi effettuati, per una percentuale pari al 9,6%. Oltre a 112 ricoveri, purtroppo si registra un nuovo incremento delle terapie intensive che registrano un +14.

Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva 

Ricordiamo che l'incremento dei casi positivi, in Lombardia come nelle altre regioni, va sempre rapportato al numero dei tamponi effettuati. Senza mai dimenticare che, se si ragiona in termini di confronti assoluti, il numero degli abitanti della Lombardia è pari a 1/6 della popolazione nazionale.

Il virus resiste nove ore sulla pelle

18-ottobre-riepilogo-2

I dati di oggi, domenica 18 ottobre

  • i tamponi effettuati: 30.981, totale complessivo: 2.502.284
  • i nuovi casi positivi: 2.975 (di cui 170 'debolmente positivi' e 28 a seguito di test sierologico)
  • i guariti/dimessi totale complessivo: 86.397 (+1.285), di cui 1.677 dimessi e 84.720 guariti
  • in terapia intensiva: 110 (+14)
  • i ricoverati non in terapia intensiva: 1.065 (+122)
  • i decessi, totale complessivo: 17.078 (+21)

I nuovi casi per provincia

  • Milano: 1.463, di cui 727 a Milano città;
  • Bergamo: 89;
  • Brescia: 93;
  • Como: 154;
  • Cremona: 46;
  • Lecco: 60;
  • Lodi: 62;
  • Mantova: 24;
  • Monza e Brianza: 353;
  • Pavia: 132;
  • Sondrio: 23;
  • Varese: 354.

«I cittadini possono fare la loro parte»

«Aumentano i ricoveri in terapia intensiva e sono in costante crescita anche i casi positivi. La situazione è critica in Lombardia, ma in particolare a Milano e nella Città metropolitana. Occorre l'aiuto di tutti i cittadini per fermare la corsa del virus». Lo ha detto Walter Bergamaschi, direttore generale dell'ATS di Milano.

«Quello che più preoccupa - continua - è che nelle prossime ore il numero dei soggetti positivi possa ulteriormente incrementare e mettere sempre più sotto pressione gli ospedali. Cercheremo di rafforzare il rapporto con i medici di famiglia, che hanno un ruolo decisivo nel segnalare casi sospetti e sorvegliare i pazienti fragili. Oggi più che mai il loro ruolo può essere fondamentale, lavorando in rete con le Ats e seguendone le indicazioni».

«Anche i cittadini possono fare la loro parte - conclude - rispettando le regole per il bene proprio e dell'intera collettività. Avere attenzione per se stessi permette di tutelare i propri cari e la collettività».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Fontana: «L'incidenza dei nuovi casi ci porterebbe in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento