Cronaca Via dell'Eremo

Coronavirus, il punto di sabato 6 febbraio: 78 positività nel Lecchese, altre 50 vite perse in Lombardia

Nelle ultime 24 ore sono 1.923 i nuovi positivi scoperti in regione a fronte di 36.092 tamponi effettuati, di cui 24.823 molecolari e 11.269 antigenici. Il rapporto tra test e casi positivi è del 5,3%. I guariti e dimessi nell'ultima giornata sono 1.766 e calano i ricoveri in terapia intensiva, - 5, e nei reparti ordinari, -9

Continua la battaglia al coronavirus in Lombardia, iniziata ormai quasi un anno fa. Nelle ultime 24 ore sono 1.923 i nuovi positivi scoperti in regione a fronte di 36.092 tamponi effettuati, di cui 24.823 molecolari e 11.269 antigenici. Il rapporto tra test e casi positivi è del 5,3%. I guariti e dimessi nell'ultima giornata sono 1.766 e calano i ricoveri in terapia intensiva, - 5, e nei reparti ordinari, -9. 

A Lecco i nuovi positivi sono 78, 15.603 in totale. I morti nell'ultima giornata sono 50, con il tragico bilancio complessivo dall'inizio dell'epidemia arrivato a quota 27.395. 

bollettino coronavirus oggi 6 febbraio-2

I dati di oggi, sabato 6 febbraio, in Lombardia

  • i tamponi effettuati: 36.092 (di cui 24.823 molecolari e 11.269 antigenici) totale complessivo: 5.852.056
  • i nuovi casi positivi: 1.923 (di cui 82 ‘debolmente positivi’)
  • i guariti/dimessi totale complessivo: 472.266 (+1.766), di cui 3.226 dimessi e 469.040 guariti
  • in terapia intensiva: 354 (-5)
  • i ricoverati non in terapia intensiva: 3.540 (-9)
  • i decessi, totale complessivo: 27.395 (+50)

I nuovi casi per provincia

  • Milano: 515 di cui 230 a Milano città;
  • Bergamo: 146;
  • Brescia: 369;
  • Como: 105;
  • Cremona: 38;
  • Lecco: 78;
  • Lodi: 35;
  • Mantova: 81;
  • Monza e Brianza: 218;
  • Pavia: 145;
  • Sondrio: 37;
  • Varese: 100.

I dati di venerdì 5 febbraio nel Lecchese

La campagna per i vaccini

Con un occhio fisso ai numeri quotidiani su contagi, morti e ricoveri, la Lombardia dall'altro lato sta provando a correre - letteralmente - per la campagna di vaccinazioni.

Sabato 6 e domenica 7 febbraio, infatti, in regione verrà cronometrato il tempo necessario per somministrare una dose del siero anti covid. L'idea è di Guido Bertolaso, chiamato dal presidente Attilio Fontana e dall'assessore al welfare Letizia Moratti proprio per coordinare la campagna di vaccinazioni, che nelle prossime settimane entrerà nella fase massiva. 

Il sogno, dichiarato, del "papà" dell'ospedale in Fiera è immunizzare tutti i cittadini lombardi entro giugno con un piano di somministrazioni no stop, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Per questo, proprio in Fiera, nel weekend verrà - letteralmente - preso il tempo.  

«In un padiglione della Fiera di Milano - ha annunciato lo stesso Bertolaso nei giorni scorsi - verrà effettuata la seconda fase della sperimentazione avviata da Areu, qualche settimana fa, attraverso la vaccinazione di circa 2.500 volontari dell'azienda regionale dell'emergenza urgenza, che riceveranno la seconda dose. Cronometreremo i tempi dall'inizio al termine della singola somministrazione per capire il totale del numero di vaccini che si riesce ad effettuare nelle 24 ore».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il punto di sabato 6 febbraio: 78 positività nel Lecchese, altre 50 vite perse in Lombardia

LeccoToday è in caricamento