«Lecchesi: popolo di imprenditori o piagnucoloni?»

La provocazione di Corrado Valsecchi. «La lamentela seriale sta diventando, per qualcuno, uno stile di vita senza soluzione di continuità»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Talvolta le rappresentazioni dei comici si avvicinano, in maniera esilarante, ma veritiera alla realtà.

Napalm51 è la nuova creatura di Maurizio Crozza che consiglio a tutti di vedere, un personaggio social, che vive praticamente davanti al computer, sparando sentenze a destra e a manca in maniera seriale contro tutto e contro tutti.

Oggi essere contro va di moda, in particolare sparare a zero, nel mucchio, senza distinzioni, da un comodo divano di casa è diventata una vocazione per tanti italiani.

Anche Lecco non si sottrae a questo nuovo fenomeno ed ha i suoi Napalm51, personaggi inquietanti che hanno nel DNA la lamentela pregiudiziale sia che parlino di immigrazione che del professore del figlio; della pace nel mondo o del parroco della città.

Insomma non va bene mai niente, ma guai a rimboccarsi le maniche e fare qualcosa di concreto, magari correndo il rischio di sbagliare.

No la loro missione è scassare le "scatole" al potente come al profugo, all'industriale come al prete, 24 ore su 24.

Mi chiedo ma non eravamo una città di gente intraprendente, lavoratori e imprenditori? Gente abituata alla fatica del lavoro e concentrata sugli obiettivi?

Grazie al cielo credo che una buona maggioranza sia ancora così, ma il popolo dei piagnucoloni fa proseliti, sta ingrossando le fila a vista d'occhio e in maniera preoccupante.

La lamentela seriale sta diventando, per qualcuno, uno stile di vita senza soluzione di continuità.

Si vuole il cinema, ma poi le sale restano vuote ed i primi a non andarci sono loro.

Si vuole il negozio sotto casa, ma vanno regolarmente al supermercato.

Si vuole la pista ciclabile e la mobilità dolce, ma guai a toccare i loro parcheggi, le loro automobili e i loro privilegi.

E via di questo passo....

Sarò all'antica, non sarò in grado di capire il mondo moderno, ma sono cresciuto nel mito del lavoro e che rimboccarsi le maniche produce molto di più che stare a lamentarsi.

Mi auguro pertanto che Napalm51 non diventi mai maggioranza nel Paese.

Cordialità,
Corrado Valsecchi

Torna su
LeccoToday è in caricamento