Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

All'ospedale Manzoni i pazienti covid raddoppiati in una settimana

Nei vari reparti attrezzati giorno dopo giorno dall'Asst Lecco risultano ricoverate 142 persone. Ancora liberi 10 posti. Piena la terapia intensiva con 10 malati

Costanti modifiche, per garantire nuovi posti covid. L'ospedale Manzoni, uno dei 18 hub riservati da Regione Lombardia alla lotta contro l'epidemia da Coronavirus, continua a cambiare l'assetto dei propri reparti per accoglire pazienti che arrivano in pronto soccorso (e da fuori) con una frequenza sempre maggiore. La pressione causata dall'incremento dei contagi sul Manzoni, a fine ottobre, è sempre più grande.

Coronavirus, il punto: oggi nel Lecchese 182 nuovi casi, oltre 41.000 tamponi in Lombardia

A mercoledì 28 ottobre i posti riservati al covid sono stati portati a 152, di cui 142 risultano occupati. Sono aumentati rispetto a qualche giorno fa le disponibilità, ora una decina, ma si va pericolosamente verso la capienza di 200 posti indicata una settimana fa dal direttore dell'Asst Lecco Paolo Favini come massimo, riconvertendo l'intero terzo piano. In questi sette giorni, i ricoveri complessivi sono raddoppiati. Al momento risultano in terapia intensiva 10 pazienti su dieci posti disponibili, quelli in trattamento con il casco c-pap sono 15.

I numeri al 28 ottobre

Dati ospedale-2

Gli ultimi cambiamenti

Dal 25 ottobre, informa la stessa Asst, il filtro rosso (posti liberi 18-Neuroscienze) si è allargato all'ortopedia terzo piano (posti liberi 48), il settore neuroscienze 1 è area filtro verde (8 posti), mentre da ieri l'area filtro verde è stata trasferita al secondo piano nell'area week surgery.
Sempre da mercoledì 28 ottobre, si è provveduto all'apertura graduale della sub-intensiva covid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'ospedale Manzoni i pazienti covid raddoppiati in una settimana

LeccoToday è in caricamento