menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cres, si parte il 4 luglio con duecento bambini iscritti

Il CRES piace e si arricchisce di proposte

Lunedì 4 luglio aprirà i battenti il Centro Ricreativo Diurno Estivo - CRES edizione 2016, che offrirà agli alunni della scuola dell’obbligo cinque settimane di attività ludiche e laboratori tematici, divertimento e socializzazione e, ai genitori che lavorano, un importante spazio di “conciliazione dei tempi e degli orari” della famiglia e del lavoro.

Il CRES si terrà dal 4 luglio al 5 agosto in due sedi distinte, ciascuna dedicata a un target di giovani utenti: la scuola “S. Stefano” ospiterà i più piccoli, dalla I alla III classe della primaria mentre la scuola “Don Ticozzi” i più grandi di IV e V primaria e della secondaria di 1° grado.

Il Centro Ricreativo Diurno Estivo si estenderà dalle 9 del mattino alle 16 del pomeriggio e prevederà anche un servizio di custodia dei minori, con la possibilità di fare i compiti, dalle 8 alle 9 e dalle 16 alle 17. La giornata tipo prevederà un momento di accoglienza al mattino, seguito dai laboratori tematici, il pranzo e uno spazio per giochi di gruppo organizzati e tornei sportivi; la merenda chiuderà la giornata, mentre la settimana comprenderà anche gite nei dintorni e tuffi in piscina. Le attività proposte saranno incentrate su un progetto pedagogico generale, che quest’anno ha titolo “CRES got Talent!” ovvero la scoperta di sé, delle proprie abilità e caratteristiche, anche nascoste, che nel contesto del gruppo trovano lo spazio per emergere, anche attraverso l’aiuto dell’altro, per cui ogni giornata sarà un laboratorio di talenti!

Nel corso dell’ultima settimana sarà organizzata una grande festa, nella quale sarà presentato alle famiglie quanto realizzato nei laboratori durante le settimane di attività.

"Quest’anno il CRES si arricchisce di un nuovo servizio dedicato ai disabili, un “ CRES nel CRES” progettato intorno a loro - aggiunge l'assessore all'istruzioneSalvatore Rizzolino -. Ringrazio l’équipe del servizio disabili per l’ideazione del nuovo servizio che individua una progettualità completamente dedicata a questi bambini e ragazzi non sempre in grado di poter partecipare pienamente alle iniziative proposte. Il progetto individua spazi a loro completamente dedicati con attività e proposte specifiche per un’importante esperienza di crescita e allegria da condividere insieme".

Ogni anno durante le settimane del CRES vengono distribuiti ai partecipanti e alle loro famiglie due differenti questionari di gradimento. Nel 2015 i questionari compilati hanno restituito una valutazione molto positiva del servizio sia da parte dei giovani utenti per le attività svolte (89,58%) siadelle loro famiglie per i servizi erogati e le modalità organizzative (93,23%).

Ad oggi gli iscritti al CRES di quest'anno sono ben 196.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento