menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia sulla Super: «cavalcavia corroso dal sale antighiaccio»

La tesi di Alessandro Aronica, ingegnere e professore al Politecnico di Lecco

Tra le conferme alla tesi il fatto che, poco prima del disastro, sia stato segnalato il distacco di alcuni calcinacci. «Questo tipo di cedimento - precisa Aronica - non segnala grandi evidenze prima, se non il distacco di detriti: l'armatura del calcestruzzo, deteriorata dal sale, aumenta di volume ed espelle lo strato esterno. I segnali di preavviso sono pochissimi: l'unico segno premonitore è proprio l'espulsione dei detriti perchè l'armatura spinge sulla calcestruzzo e la parte esterna cede».

Una caratteristica tipica di quel tipo di costruzioni basate su un sistema isostatico, «che non redistribuisce la pressione e quando cede l'appoggio si ha una sorta di collasso. Come accade in molte case nei terremoti».

Le analisi tecniche toglieranno ogni dubbio, ma - sostiene Aronica - la causa potrebbe essere questa e la tragedia si sarebbe potuta evitare con adeguate verifiche, tramite appositi testi, e manutenzioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento