Cronaca Pagnona

Un'altra caduta massi, chiusa una tratta della Sp67

Il distacco lungo la strada presso il ponte di Avano tra Pagnona e Valvarrone

La buona notizia è che questa volta la frana è caduta in una zona poco frequentata senza causare danni a persone o veicoli. La brutta è che si tratta dell'ennesima caduta massi in un territorio, quello lecchese, che appare sempre più fragile. Dal tardo pomeriggio di ieri, lunedì 24 giugno, è stata infatti chiusa per motivi di sicurezza - e per rimuovere il materiale franato - una tratta della Sp 67 Alta Valsassina e Valvarrone. Più precisamente, come si legge nell'ordinanza della Provincia di Lecco: "È stata chiusa totalmente al transito la Sp67 dal punto chilometrico 14 (località Gallino di Pagnona) al pk 16 (località Avano di Valvarrone), a seguito di distacco ammasso roccioso dalla parete sovrastante la carreggiata stradale presso il ponte di Avano".

"A seguito dell’intervento sul posto del personale cantoniere della Provincia ed eseguite le verifiche preventive dei luoghi e delle infrastrutture coinvolte dal crollo - si legge nell'ordinanza firmata dal dirigente Fabio Valsecchi - si è ritenuto opportuno disporre a scopo cautelativo la chiusura del tratto di Sp 67 Alta Valsassina e Valvarrone al fine di programmare verifiche più approfondite sulla parete rocciosa e sulla struttura in ferro del ponte. A tutela dell'incolumità degli utenti della strada, si ritiene opportuno disporre la chiusura della Sp 67 nel tratto compreso tra il pk 14+000 e il pk 16+000 fino al ripristino delle precedenti condizioni di sicurezza". La chiusura al transito, provvisoria, ma totale della tratta in questione è stata segnalata con apposita cartellonistica ed è operativa dalle ore 17.30 di lunedì 24 giugno fino a successiva revoca.

La frana lungo la Sp67.

I massi franati sulla strada tra Pagnona e Valvarrone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'altra caduta massi, chiusa una tratta della Sp67
LeccoToday è in caricamento