Cronaca

Gli operai usavano macchinari senza i dispositivi di sicurezza: denunciato imprenditore di Calolzio

Si tratta di un'azienda specializzata nella produzione di viti e bulloni: nei guai l'amministratore delegato

Repertorio

Costa caro il mancato rispetto delle norme in materia di sicurezza sul lavoro a un imprenditore lecchese. Durante l'ultimo fine settimana i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Lecco hanno, infatti, eseguito una mirata attività ispettiva a carico di un’azienda di Calolziocorte specializzata nella produzione di viti e bulloni, per verificare la giusta applicazione delle normative in materia giuslavoristica e di sicurezza negli ambienti di lavoro.

Mancavano i dispositivi salvavita

I militari, durante i controlli, hanno riscontrato gravi violazioni penali relativamente alla mancata adozione di dispositivi di protezione e di emergenza su alcuni macchinari in uso, necessari per prevenire gli infortuni sul lavoro. Le mancanze riscontrate hanno fatto scattare il divieto di utilizzo dei macchinari fino alla loro messa in sicurezza in ordine al D.Lgs 81/2008 (sicurezza sui luoghi di lavoro) e ai sensi dell’art.437 C.P.; l’amministratore delegato dell’azienda è stato anche denunciato alla Procura della Repubblica di Lecco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli operai usavano macchinari senza i dispositivi di sicurezza: denunciato imprenditore di Calolzio

LeccoToday è in caricamento