L'emergenza non ferma gli spacciatori: denunciati due uomini a Dervio

Sorpresi dai Carabinieri con una trentina di grammi di stupefacente. Cassinelli: «Dopo che il bosco dello spaccio è stato ripulito, ora operano in altre zone. Ringrazio i militari»

(Foto di repertorio)

Ancora una volta spacciatori in azione a Dervio. Il mercato della droga non si ferma nemmeno in un periodo di grande crisi sanitaria come quello che stiamo vivendo. Nella giornata di lunedì 23 marzo i Carabinieri di Colico hanno denunciato due spacciatori che operavano nella zona di Dervio, cogliendoli in possessore di una trentina di grammi di stupefacente.

Come ha spiegato il sindaco Stefano Cassinelli, «dopo che il bosco dello spaccio è stato ripulito, ora operano in altre zone ma i militari non si fanno fregare e dopo un inseguimento in auto hanno fermato gli spacciatori».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Coronavirus non ferma gli spacciatori: quattro denunce a Dervio

Si tratta di due cittadini italiani che a Dervio abitano anche se non sono originari del paese, personaggi già noti alle forze dell'ordine. «Il ringraziamento ai militari ancora una volta è grande viste anche le condizioni in cui sono costretti a operare - commenta Cassinelli - L'Amministrazione comunale, che da subito si è impegnata nella lotta allo spaccio, non dimenticherà chi anche in un momento del genere ha dedicato ogni sua energia nel mettere in difficoltà la comunità impegnando le forze dell'ordine che sono già al limite. Quando l'emergenza sanitaria sarà conclusa lavoreremo con ancora più determinazione per colpire questi soggetti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gessate saluta Elena e Diego, privati della loro vita dalla follia omicida del padre: «Ciao nanetti»

  • Valmadrera, tragedia sul Sentiero delle Vasche: ritrovato un corpo senza vita

  • Tragedia di Margno: sabato i funerali dei piccoli Elena e Diego, poi quelli di Mario Bressi

  • Margno: l'autopsia conferma la prima ipotesi, i gemelli sono stati strangolati

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Mandello piange Marco Maggioni, scomparso a 55 anni

Torna su
LeccoToday è in caricamento