Cronaca

Stupro di gruppo a Dervio, la Corte d'appello assolve di nuovo gli imputati

Si tratta della quinta sentenza, dopo due condanne e due annullamenti in Cassazione

Non colpevoli, per la terza volta. È questa la sentenza emessa ieri dalla Corte di appello di Milano nei confronti dei quattro giovani accusati di aver violentato una ragazza la notte del 6 marzo 2005, su una  spiaggia fra Dervio e Colico, al laghetto di Piona.

Dopo due condanne annullate in Casssazione, l'ultima lo scorso marzo, per i quattro cugini M. e D. F., M.G. e M.P. è arrivata la quinta sentenza, ma, riporta Il Giorno, la questione non è ancora conclusa: la Cassazione aveva rinviato la decisione alla Corte d'appello chiedendo di sentire la vittima, ma la giovane non è stata sentita dal collegio giudicante che ha emesso la nuova sentenza di assoluzione. Ora, ha fatto sapere il suo legale, una volta pubblicate le motivazioni della sentenza  si deciderà se presentare un nuovo ricorso.

La vicenda è iniziata dieci anni e mezzo fa, a marzo del 2005, quando una giovane denunciò la violenza: secondo la sua accusa i  quattro, più grandi di lei, le avrebbero offerto un passaggio a casa e la avrebbero portata, invece, alla spiaggetta sotto la Provinciale 72 e lì avrebbero abusato di lei. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro di gruppo a Dervio, la Corte d'appello assolve di nuovo gli imputati

LeccoToday è in caricamento