menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intossicate dal monossido di carbonio: cinque persone in ospedale

Tragedia sfiorata all'alba a Dolzago in Via Fratelli Gilardi: tra i coinvolti anche due bambini di 7 e 10 anni. Sul posto Vigili del fuoco e Carabinieri

Rischiano la vita a causa del "killer silenzioso". Cinque persone, fra le quali due minori, sono rimaste intossicate questa mattina a Dolzago, in un appartamento di Via Fratelli Gilardi.

L'allarme è scattato intorno alle 6, non è ancora chiaro se a lanciarlo siano stati gli occupanti dell'abitazione, accortisi in tempo dei sintomi. All'arrivo dei sanitari e dei medici di Areu, infatti, tutti manifestvano i classici sintomi da intossicazione da monossido di carbonio, con cefalea, nausea e vomito.

Pescate, famiglia intossicata da monossido

Le persone sono state tutte valutate in codice giallo: una donna di 38 anni, un bambino di 7 e una bambina di 10 sono stati trasferiti al Manzoni di Lecco, un 45enne e una donna di 47 all'ospedale di Erba.

Sul posto è intervenuta una squadra dei Vigili del fuoco del comando di Lecco per valutare i rischi nell'appartamento, e accertare da cosa sia stato prodotto il monossido. Presenti anche i Carabinieri. L'emergenza, iniziata alle 6, si è conclusa poco dopo le 7.

Forte odore di gas: paura all'ospedale, ma non è una fuga

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento