Cronaca

La Valletta, don Giorgio querelato da Matteo Salvini

"Non potrà mai chiudermi la bocca, anche se dovrò eliminare qualche parola di troppo"

don Giorgio De Capitani

Matteo Salvini ha querelato don Giorgio De Capitani, ex parroco di Monte e - ora - residente a La Valletta.

Lo ha reso noto - tramite il suo blog (www.dongiorgio.it) - il religioso, che informa riguardo la conclusione delle indagini preliminari "in ordine all'ipotesi di reato p. e p. dagli artt. 81 cpv, 595 co. 3 c.p., perchè, con più azioni esecutive di un medesimo disegno crimonoso, offendeva (Giorgio De Capitani, ndr) la reputazione di Salvini Matteo, quale Segretario Nazionale e legale rappresentante di 'Lega Nord per l'indipendenza della Padania", commettendo i seguenti fatti...".

«La querela - scrive il religioso - non potrà mai chiudermi la bocca, anche se sarò costretto a eliminare qualche parola di troppo dal mio vocabolario, ma la grande "passione" politica non subirà alcuna flessione. Lo prometto: sfiancherò "senza se e senza ma" il personaggio politico Salvini fino a metterlo ko. Salvini mi teme forse per questo, ed è per questo che non temo Salvini».

La prossima udienza è in programma il 14 giugno, l'accusa - a carico di don Giorgio - è di diffamazione.

Per leggere la "notizia" sul blog di don Giorgio De Capitani: clicca qui.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Valletta, don Giorgio querelato da Matteo Salvini

LeccoToday è in caricamento