Donna sola sul treno accerchiata da un gruppo di molestatori

A raccontare il recente episodio l'assessore regionale Riccardo De Corato: «Necessario un piano sicurezza con militari e videosorveglianza»

Da sola sul treno contro un branco di molestatori. A raccontare l'episodio l'assessore regionale a Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato commentando l'accoltellamento avvenuto martedì 6 novembre su un convoglio di Garbagnate Milanese, «solo l'ultimo di una lunga serie».

Due linee lecchesi fra le più pericolose in Lombardia

L'inquietante fatto è accaduto qualche settimana fa. «Una donna di 33 anni sul treno Lecco-Milano Garibaldi - ha spiegato De Corato - ha dovuto fronteggiare un gruppo di molestatori completamente da sola. Fra loro c'era anche
Onyekachi Craxi Kecious, il nigeriano di 31 anni arrestato solo pochi giorni fa per aver tentato di stuprare una ragazza nella stazione di Porta Garibaldi lo scorso 20 luglio».

L'assessore regionale, elencando alcuni fra i più gravi episodi di violenza avvenuti di recente, cita anche il pestaggio dello scorso 1° luglio, in stazione a Lecco, ai danni di un capotreno e di una guardia giurata, da parte di alcuni cittadini stranieri in stato di ubriachezza e dopo essere stati ripresi per avere colpito le porte del treno con delle bottiglie vuote.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le immagini incastrano l'aggressore della stazione

«Ormai i treni sono diventati zona franca. Non c'è più tempo da perdere - continua De Corato - è arrivata l'ora di predisporre un vero e proprio piano sicurezza che passi dalla presenza dei militari alla videosorveglianza sui treni, per le tratte più pericolose. Stazioni e convogli devono essere protetti. Viaggiare in sicurezza deve essere un diritto
fondamentale per gli utenti». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento