menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La protesta dei giostrai

La protesta dei giostrai

Dopo il corteo dei giostrai è ancora no dai vigili del fuoco

Amareggiato il sindaco Brivio: "Cercheremo una soluzione"

Non è bastato il corteo di protesta dei giostrai per far cambiare idea ai vigili del fuoco. Ieri mattina, 25 marzo, poco dopo le 10, i responsabili del luna park che quest'anno rischia di non trovare una sede, hanno sfilato con camion e striscioni in città, partendo da corso Martiri e mandando in tilt il traffico cittadino.

I giostrai rivendicavano il diritto di allestire le attrazioni, come ogni anno intorno a Pasqua, nell'area spettacoli del Bione, dove da tempo i vigili del fuoco attendono che venga realizzata la nuova caserma. Ed è stato proprio il fatto che la struttura non sia ancora stata realizzata a far sì che i pompieri, in segno di protesta verso l'amministrazione, non concedessero quest'anno l'autorizzazione per le giostre.

E, come dicevamo, nemmeno il corteo di ieri è bastato a smuovere i vigili del fuoco dalle loro posizioni. Una decisione che amareggia e delude, ha commentato il sindaco Virginio Brivio,il quale ha dichiarato alla stampa locale di voler comunque trovare una soluzione, nell'interesse dei giostrai in primis, a cui senza luna park verrebbe a mancare il lavoro.  

Al vaglio resta ancora la proposta di allestire le attrazioni nel parcheggio adiacente ai campi da calcio, ipotesi su cui gravano però questioni relative all'effettiva sicurezza dell'area. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento