rotate-mobile
Cronaca

Droga per mezzo milione di euro: arrestato "grossista" degli spacciatori

Il lecchese aveva stoccato ingenti quantitativi di stupefacente, circa 200 chili fra hashish, marijuana, cocaina ed eroina, in un box nel Milanese. Decisiva l'attività investigativa della Squadra mobile di Lecco

Duro colpo inferto dalla Squadra mobile di Lecco al mercato dello spaccio di droga della nostra provincia e di quelle limitrofe. È stato arrestato infatti un cittadino italiano, lecchese, con precedenti specifici, che deteneva droga per circa mezzo milione di euro, pronta per essere immessa sul mercato - a un prezzo raddoppiato - attraverso una fitta rete di spacciatori.

L'attività di polizia giudiziaria intrapresa dagli investigatori è durata diversi mesi e si è sviluppata attraverso servizi di appostamento e attività tecniche: le indagini hanno evidenziato il coinvolgimento nelle attività illecite da parte dell'arrestato in questa e province limitrofe: l'uomo è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione e traffico di sostanze stupefacenti, in tutto circa 200 chilogrammi.

La centrale dello "stoccaggio"

Gli agenti della Squadra mobile sono riusciti a localizzare un box in provincia di Milano, intestato a un'altra persona; la costante attività di monitoraggio ha permesso di accertare come in questo locale venissero stoccati ingenti quantitativi di droga, destinati a essere ceduti sul mercato della provincia di Lecco e in altre a gruppi diffusi di spacciatori.

Lo scorso 22 aprile gli investigatori della Squadra mobile sono entrati in azione, sottoponendo il box a perquisizione alla presenza dell'indagato: sono stati rinvenuti nei locali 176,9 chili di hashish, 7,6 chili di marijuana, 1,868 chili di cocaina, 1,661 chilogrammi di eroina. L'uomo è stato dunque arrestato in flagranza.

Secondo le stime fornite dalla polizia, all'ingrosso la sostanza stupefacente sequestrata ha un valore commerciale di circa 500mila euro, valore quasi raddoppiato nella vendita al dettaglio.

"Si ritiene con tale azione repressiva della Squadra mobile di avere interrotto un importante canale di traffico di sostanze stupefacenti in questo e altri territori confinanti, sottraendo pertanto alla rete degli spacciatori importanti fonti di approvvigionamento" fanno sapere dall'Ufficio di Gabinetto della questura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga per mezzo milione di euro: arrestato "grossista" degli spacciatori

LeccoToday è in caricamento