menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gioele Dix

Gioele Dix

Leggermente: un Giole Dix inedito si racconta

Un pomeriggio con Gioele Dix che fa scoprire un personaggio molto diverso da quello che un po' tutti siamo abituati a conoscere tramite Zelig o dai suoi spettacoli comici itineranti per tutta Italia.

L'attore scrittore ha raccontato e spiegato il suo ultimo lavoro "Quando tutto questo sarà finito"; un libro che racconta la storia della sua famiglia in particolare suo nonno di origine ebrea e delle peripezie e traversie che dovettero affrontare per sfuggire al fascismo ed alle leggi razziali.

"Un episodio che mi ha colpito molto - sottolinea Dix - è quello raccontato da mio nonno relativo al Tenente Miglio, ufficiale della Guardia di Finanza il cui intervento fu provvidenziale per salvare la mia famiglia e permetterle di fuggire in Svizzera. Questo episodio è' stato l'ispiratore principale di questo libro che probabilmente avrei scritto ugualmente, ma forse in modo
diverso. Un uomo, per l'appunto Miglio, che ha rischiato molto per salvare la mia famiglia aiutandola ad andare in Svizzera".
        
Il racconto di Dix si snoda attraverso una serie di aneddoti e racconti, a volte drammatici e volte divertenti o ironici, che spiegano cosa significava essere ebrei nell'epoca fascista.
        
Stralci di vita raccontati in modo intenso e toccante che hanno coinvolto i partecipanti facendogli vivere quasi realmente le situazioni vissute dal nonno o il padre dell attore. "

"Questo libro - conclude così il pomeriggio Gioele Dix - suggella i legami famigliari che tra gli ebrei vengono attuati anche attraverso degli atti o cerimonie che per noi assumono un valore molto particolare e intenso. Questo libro mi ha segnato in modo molto intenso e positivamente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento