menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una fase della partita di esordio

Una fase della partita di esordio

La quinta edizione del Torneo di Beach Volley per la lotta contro il diabete giovanile

Questa sera, 5 settembre alle 20,30 in piazza Garibaldi a Lecco, si è tenuta la cerimonia dì inaugurazione della V edizione del torneo di beach volley organizzato dall'Associazione Giovani Diabetici di Lecco.

E' scattata questa sera, in piazza Garibaldi a Lecco, la quinta edizione del torneo di beach volley organizzato dall'Associazione Giovani Diabetici di Lecco con l'obiettivo di sensibilizzare la malattia del diabete nei giovani e giovanissimi.

Il nuovo presidente Bernardino Secopmandi, spiega:  "Per tutti noi, in particolare il vivere da genitori con figli che soffrono il diabete è un serio problema. L'obiettivo è quello di  diffondere la sensibilizzazione su questa malattia. In particolare fare dello sport aiuta nella battaglia contro il male".

Il torneo di beach volley 2014 si colloca nell'anniversario dei 20 anni di costituzione dell'associazione. Se nel 1994 erano poco più di 10 iscritti ora le famiglie sono 200. "Il diabete nei giovani - continua Secomandi - è una situazione che coinvolge bimbi e giovani lecchesi, tanto è vero che è in continua ascesa".

Stando gli ultimi dati  sono circa 100 i minori che hanno bisogno del trattamento dell'insulina presso il Manzoni. Il diabete  è la più frequente tra le patologie in Italia. Circa 5 mila casi ogni anno di diabete "tipo 1". L’esordio del diabete, vede  coinvolti  anche neonati di soli tre mesi.

Fra le iniziative che l'associazione promuove è   "sport e diabete" che si tiene in piazza Garibaldi. Una piazza quella centrale di Lecco  trasformata in campo di beach volley. "Riproporre anche quest'anno questa iniziativa - conclude il presidente  - aiuta a praticare dello sport, aiuta a combattere questa malattia che per i giovani è un dramma".

"Per la quinta volta - interviene la vicepresidente Tiziana Vezzoni - ci siamo impegnati nell'organizzazione di questa impresa che comporta una gran mole di lavoro. Ma questo non ci pesa perchè il nostro intento è quello di divulgare questa malattia che colpisce i bambini. Questo rappresenta per noi una mission importante per noi mamme affinchè tutte possano capire fin da subito i primi sintomi del diabete, che colpisce i nostri figli. La nostra associazione inoltre si pone come obiettivo di permettere ai bambini di condurre una vita il più normale possibile, per quanto le terapie che giornalmente devono seguire questi bambini sono molto pesanti. Parliamo di verifica della glicemia prima di fare la colazione, fare le iniezioni di insulina e questo per più volte al giorno, senza mai mancare una volta. Anche se le cure sono di molto migliorate, le difficoltà da affrontare giornalmente sono tante".

Non tutti sono disposti a mostrare la propria malattia ed a confrontarsi con gli altri: "Sì è vero, c'è ancora molta ritrosia da parte dei bambini di mettersi in gioco e confrontarsi con i propri coetanei. Un aiuto importante per sbloccarsi è il praticare dello sport, come ad esempio la pallavolo ed è anche per questo che da cinque anni che stiamo portando in piazza questo sport, per cercar di far capire che coloro che sono colpiti dal diabete possono vivere una vita tranquilla, pur con tutte le difficoltà che comporta questa malattia. I bambini che quotidianamente devono affrontare questo stile di vita a volte pagano dal punto di vista dello stress psicologico, per poi con il passare degli anni farsene una ragione".

Il torneo di beach volley si è aperto nel pomeriggio di oggi con protagonisti ragazzi 14enni. Il torneo si concluderà domenica con le finali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento