In otto sotto il sole del pomeriggio, verso il Pizzo d'Erna: sei bambini e due adulti stranieri soccorsi in altura

Maxi intervento, nel tardo pomeriggio di lunedi, sulla ferrata Gamma 1 ai Piani d'Erna: protagonista una comitiva di tedeschi

Foto di repertorio

Lungo e complesso intervento, nel pomeriggio di lunedì, operato dall'elisoccorso fatto decollare dalla base comasca di Villa Guardia. I medici, supportati dal tecnici della XIX Delegazione Lariana del Soccorso Alpino e Speleologico, hanno portato a termine una lunga operazione di soccorso sulla via ferrata Gamma Uno ai Piani d'Erna: poco dopo dopo lo scoccare delle ore 16 la centrale operativa di Areu ha ricevuto una chiamata, necessaria dopo la caduta di un'escursionista tedesca di cinquantuno anni, le cui condizioni sono sembrate inizialmente molto gravi (codice rosso); fortunatamente, il trauma si è ridotto a una caviglia malmessa, che ha reso necessario il trasporto presso l'ospedale di Erba, per mezzo aereo, in codice verde.

Escursionista cade nella zona di San Tomaso, intervento dell'elisoccorso

L'ascesa al Pizzo d'Erna, ma la comitiva non fa rientro in città

L'emergenza, però, non si è fermata lì: la donna era in compagnia di altre sette persone, tutte della stessa nazionalità della malcapitata, nello specifico un adulto e sei giovanissimi, rimasti sulla ferrata. La nutrita comitiva, sotto il gran caldo del pomeriggio lecchese, ha proseguito con l'ascesa verso i circa 1300 metri di altitudine del Pizzo d'Erna, ma non ha fatto ritorno a valle una volta che stava per sopraggiungere il primo accenno di oscurità. Alle ore 19 la macchina dei soccorsi si è, quindi, rimessa in moto: i tecnici del Soccorso Alpino e i Vigili del Fuoco hanno recuperato i sette tedeschi e li hanno riportati a valle, tutti sani e salvi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

Torna su
LeccoToday è in caricamento