menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il risotto della principessa, fra gli ingredienti, ha il caprino della Valsassina

Il risotto della principessa, fra gli ingredienti, ha il caprino della Valsassina

Mandello, per la nascita della Royal baby girl Enrico Derflingher crea il risotto della principessa

Nella ricetta dell'ex cuoco di Buckingham Palace anche il caprino della Valsassina

Dopo molti anni passati a Buckingham Palace come chef della famiglia reale inglese, e  a trent’anni dalla nascita del risotto “Queen Victoria”, ecco che dalle mani del cuoco varennese Enrico Derflingher è arrivato anche il “Risotto della principessa”, dedicato alla neonata Royal baby girl, la secondogenita di William d’Inghilterra e della moglie Kate, venuta al mondo ieri 2 maggio.

«È stato un segno del destino – commenta lo Chef Derflingher – che la secondogenita di William e Kate venisse al mondo proprio nel giorno scelto per l’inaugurazione di villa Lario, nostro quartier generale per Expo 2015. È stato, quindi, per me quasi naturale pensare di dedicare alla principessina il risotto che stavo preparando, come forma di omaggio a una famiglia cui sono legato da molti anni e, soprattutto, per il rapporto che mi lega al Principe William, che ho visto crescere quando ero in servizio a Buckingham Palace e che ha sempre apprezzato la mia cucina».

Il risotto della principessa, che prenderà il nome della piccola di casa Windsor, una volta che questo sarà annunciato, ha fatto il suo debutto ieri sera, sulle tavole dei partecipanti alla cena di gala inaugurale di villa Lario: gli ingredienti sono, assieme al riso carnaroli, carotine, zucchine, piselli, caprino della Valsassina e maggiorana. Il suo predecessore, il risotto “Queen Victoria”, fu creato da Derflingher in occasione di un incontro fra Ronald Reagan e Michail Gorbaciov.

A villa Lario, Enrico Derflingher e gli chef di Euro-Toques delizieranno i palati di famiglie reali, presidenti e personaggi illustri di tutto il pianeta: «Siamo in contatto con personalità come Michelle Obama e Carlo d’Inghilterra e con star internazionali del calibro di Bono Vox, Shakira e George Clooney  - rivela lo chef - e, in vista del loro arrivo a villa Lario, vorremmo offrire una sintesi delle nostre eccellenze gastronomiche, ma piacerebbe anche coinvolgerli in attività in cucina con i nostri chef stellati provenienti da tutta Europa, anche per dimostrare che è possibile ridurre gli sprechi e ottimizzare ingredienti e risorse energetiche, in linea con i valori e la mission di Expo 2015».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento