menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
un momento della conferenza

un momento della conferenza

Esino Lario si prepara ad ospitare il raduno di "Wikimania"

"L'occasione è importante e ci mette alla prova, saremo al centro dell'attenzione"

La 12a edizione di "Wikimania" si sta avvicinando ed Esino Lario è - quasi - pronta ad accogliere gli oltre mille partecipanti. I volontari che - spontaneamente - stanno prestando tempo e capacità sono al lavoro, gli spazi per gli incontri individuati e i posti letto necessari censiti.

La conferenza stampa di oggi ha quindi riconfermato speranze ed obiettivi di un evento che - è l'auspicio di tutti - dia il giusto impulso al turismo, ma non solo.

«L'occasione è importante - ha detto Polano, piuttosto orgoglioso - e ci mette alla prova in campo turistico. Esino e l'intera Provincia saranno al centro dell'attenzione. Mi auguro che la settimana di "Wikimania" non sia l'inizio, ma un intermezzo di un lavoro di promozione delle nostre eccellenze e bellezze già in corso».

Il "guardare oltre" ha un fondamento solido, come spiegato da Daniele Nava, il sottosegretario di Regione Lombardia: «l'appuntamento era inaspettato, ma ci offre molte opportunità a lungo termine - ha proseguito - La strada che collega Esino al resto della provincia, dimenticata da anni, è infatti oggetto di un progetto di riqualifica che proseguirà dopo il raduno».

Poi, c'è la questione "connessione". «I cittadini hanno reagito in modo molto positivo e si stanno adoperando perchè gli ospiti non abbiano nulla da ridire rispetto alle città che negli anni hanno ospitato l'evento - ha detto Pietro Pensa, il sindaco - Avremo quello che serve e quello che servirà in futuro. Il wi-fi gratuito sarà disponibile non solo nel centro del paese, ma anche nella scuola, nel museo, nell'ex cinema-futura sala polifunzionale e nel palazzetto dello sport, una delle sedi dell'evento. Esino, anche grazie a quest'occasione, vuole essere un esempio per le altre comunità». Il progetto legato ad internet - ha promesso Amedeo Bianchi, segretario generale della locale Comunità Montana - sarà pronto prima dell'evento, quindi entro giugno.

La speranza di tutti è riposta nelle parole - che concludono la conferenza - di Carlo Maria Pensa: «che Esino, piccola realtà, sia esempio di grande coraggio e stimolo per l'intero territorio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento