menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il prefetto vicario Terrusi con il questore Ioppolo

Il prefetto vicario Terrusi con il questore Ioppolo

"Esserci Sempre": celebrato il 163° compleanno della Polizia

La Questura di Lecco, dopo la commemorazione della mattinata, ha premiato i suoi agenti presso l'Auditorium della Camera di Commercio. Tutti i dati sull'operato provinciale

“La Polizia di Stato è entrata nella vita di scuole e famiglie, si è in particolar modo avvicinata in maniera particolare alla fascia di cittadini della cosiddetta “terza età. Ai nostri cittadini e ai loro bisogni abbiamo dedicato anche quest'anno il nostro quotidiano impegno e, per questo, chiediamo la collaborazione e il sostegno della comunità per fare in modo che la nostra opera continui ad essere percepita come concreta.. Essere vicini alla gente non è solamente uno slogan, ma bensì una precisa scelta morale”. Con questo messaggio il questore di Lecco Gabriella Ioppolo ha chiuso le celebrazioni per il 163° anniversario di fondazione della Polizia di Stato. Due i momenti focali della giornata: alle 10, in corso Promessi Sposi, è stata deposta una corona d'alloro in memoria dei caduti, mentre alle 11, presso l'Auditorium della Camera di Commercio, si è tenuta la cerimonia di premiazione degli agenti meritevoli.

Il questore, in carica dallo scorso aprile 2015, ha lodato tutti i suoi agenti per il servizio svolto, in particolar modo durante le manifestazioni pubbliche che si sono succedute in questi due mesi scarsi. Menzione particolare è stata fatta dall'autorità nei confronti dell'agente Michele Vasta, che con il suo gesto eroico salvò un 58enne da morte certa in seguito a un tentativo di suicidio.
"Essere vicini alla gente non è uno slogan ma una precisa scelta morale che anche oggi, noi, uomini e donne della Polizia di Stato, confermiamo", la chiosa finale della Ioppolo.

A margine dei festeggiamenti sono stati poi distribuiti i dati sull'operato della Polizia a livello provinciale: sono 11.611 i delitti denunciati (nessun omicidio, ndr), in calo rispetto al 2014 (12.756-9,86%). In calo le rapine rispetto al 2014 (6.253 contro 6.652), le frodi informatiche (669), i danneggiamenti (1.499) e le violenze sessuali (15), mentre sono cresciute rapine (101) ed estorsioni (36). Nel complesso sono state denunciate 67 persone in stato d'arresto e altre 925 in stato di libertà delle 28.396 controllate.
A livello di prevenzione, sono stati 216 i fogli di via emessi, 66 gli avvisi orali, 16 gli ammonimenti per stalking e 23 le persone poste sotto sorveglianza speciale. Possono sorridere i tifosi della Calcio Lecco e delle squadre ospitate: nessun provvedimento di DASPO è stato emesso nei loro confronti dalla questura di Lecco.

Queste invece i premi conferiti agli agenti ritenuti meritevoli dei vari riconoscimenti:

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO
concessa al Sovrintendente della Polizia di Stato Cristian Angelo Fumagalli con la seguente motivazione: evidenziando altissima professionalità, generoso
altruismo e sprezzo del pericolo interveniva, unitamente ad altro personale, in soccorso di una donna colta da malore in auto; nella circostanza, mentre la
vettura della malcapitata era ancora in moto, riusciva ad introdursi all’interno attraverso il finestrino e a fermare la marcia, scongiurando un eventuale
incidente stradale. Stezzano (BG), 18 maggio 2014.
Consegna il diploma il Vice Prefetto Vicario di Lecco dott. Gennaro Terrusi.

ENCOMIO SOLENNE
Concesso al Sostituto Commissario Domenico Nera con la seguente motivazione: “evidenziando elevate capacità professionali, acume investigativo e non comune determinazione operativa, dirigeva una complessa indagine di polizia giudiziaria che si concludeva con la denuncia di quattordici persone, tra cui imprenditori, liberi professionisti e pubblici amministratori, ritenute responsabili di turbata libertà degli incanti e corruzione. Lecco, 13 settembre 2013”.
Consegna il diploma il Questore della Provincia di Lecco, dott.ssa Gabriella Ioppolo.

ENCOMIO
concesso all’Assistente della Polizia di Stato Gennaro Commone con la seguente motivazione: “evidenziando capacità professionali ed acume investigativo, espletava un’indagine di polizia giudiziaria che si concludeva con la denuncia di quattordici persone, tra cui imprenditori, liberi professionisti e pubblici amministratori, ritenute responsabili di turbata libertà degli incanti e corruzione. Lecco, 13 settembre 2013”.
Consegna il diploma il Questore della Provincia di Lecco, dott.ssa Gabriella Ioppolo.

LODE
concessa al Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Vincenzo Mazzilli all’Assistente della Polizia di Stato Michele Tarantelli all’Assistente della Polizia di Stato Alessandro Stabile con la seguente motivazione: “per il lodevole impegno profuso in una brillante indagine di Polizia Giudiziaria che ha portato all’esecuzione di nove ordini di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti cittadini magrebini, responsabili del reato di spaccio di sostanze stupefacente. Lecco,
7 febbraio 2014”.
Consegna i diplomi il Sindaco di Lecco, dott. Virginio Brivio

LODE
concessa al Sovrintendente della Polizia di Stato Domenico Rocco Libertella, all’Assistente della Polizia di Stato Luigi Acquistapace, all’Assistente della Polizia di Stato Michele Tarantelli con la seguente motivazione: “evidenziando lodevoli capacità professionali ed intuito investigativo espletavano una operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di cinque gruppi malavitosi, costituiti da cittadini extracomunitari, dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti. Lecco, 4 aprile 2014”.
Consegna i diplomi il Presidente della casa dell’Economia Ing. Vico Valassi

LODE
concessa all’Assistente della Polizia di Stato Alessandro Stabile con al seguente motivazione: “per l’impegno profuso in una breve ma serrata indagine di Polizia Giudiziaria che si concludeva con l’arresto di due cittadini marocchini responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Lecco, 21 febbraio 2013”.
Consegna il diploma il Presidente della Provincia di Lecco dott. Flavio Polano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento