Evaso dai domiciliari in Valsassina a marzo, i carabinieri lo arrestano a Lecco

Il 23enne, rintracciato ieri dai militari nel rione di Santo Stefano, era finito in manette per rapina

I carabinieri hanno rintracciato e arrestato un giovane rapinatore fuggito dai domiciliari lo scorso mese di marzo. L'operazione è scattata ieri pomeriggio, lunedì 25 maggio. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lecco hanno fatto scattare le manette ai polsi di Hetem Mevljan, 23enne, di origine macedone, residente ad Introbio in Valsassina, evaso dagli arresti domiciliari due mesi fa.

Controlli nei boschi brianzoli durante la notte: denunciati due giovani

I carabinieri, impegnati in servizio di controllo del territorio, hanno individuato il giovane ricercato nel rione di “Santo Stefano” a Lecco. L'uomo, colpito da ordine di carcerazione emesso il 2 aprile dalla Procura della Repubblica di Lecco, era evaso dagli arresti domiciliari dove si trovava dal gennaio 2020 per scontare una pena di 4 anni di reclusione per una rapina commessa in zona Montalbano, tra Lecco e Ballabio nel settembre 2019.

Ora si trova in carcere a Pescarenico

Al termine delle formalità di rito Hetem Mevljan è stato condotto nel carcere di Pescarenico, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Evade dai domiciliari, «Non sopportavo mia madre»: arrestato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

Torna su
LeccoToday è in caricamento