Ferì giovane con una bottiglia: patteggia pena di quattro anni

L'aggressione andò in scena lo scorso 2 agosto in Via Bovara. Con la 22enne agì un 38enne che comparirà in aula il prossimo 24 maggio

Via Bovara, teatro dell'aggressione

Ha patteggiato quattro anni di pena per tentato omicidio la 22enne che lo scorso 2 agosto aggredì un giovane con una bottiglia spezzata in Via Bovara. Insieme a lei, in quello sconcertante episodio, il compagno, un 38enne di Valmadrera che andrà a processo il prossimo 24 maggio.

L'aggressione era andata in scena dopo una lite per futili motivi. Il 26enne era stato picchiato e ferito al collo dopo che la coppia aveva tentato di vendergli un monopattino che la vittima credeva fosse stato sottratto a un bambino. Solo il pronto intervento di un giovane libanese che lavora in un esercizio pubblico della via, studente in medicina, aveva permesso di evitare conseguenze peggiori. I due, in stato di alterazione alcolica, erano scappati e arrestati poco dopo dai Carabinieri nei pressi della Canottieri Lecco.

La vile aggressione, poi la fuga

L'udienza preliminare, di fronte al Gip Paolo Salvatore, si è svolta mercoledì in Tribunale. In difesa della 22enne l'avvocato Renato Papaleo, mentre Elisa Magnani ha assistito la vittima. La proposta di patteggiamento a tre anni e quattro mesi è stata trasformata in quattro anni di pena, in virtù del mancato riconoscimento dei futili motivi. 

Il 38enne, assistito dal legale Marco Rigamonti, non ha optato per riti alternativi e verrà processato il 24 maggio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Le Piazze": torna il supermercato, giovedì Aldi apre il suo punto vendita all'interno del centro commerciale

  • È rientrata la donna di Galbiate scomparsa da ieri

  • Dopo dieci ore di ricerche da parte dei Vigili del fuoco è stata ritrovata la donna scomparsa

  • Come far asciugare il bucato in inverno: consigli utili

  • Auto si ribalta nel tunnel del Monte Barro, quattro persone finiscono in ospedale

  • Minaccia di morte con grosse forbici un barista di corso Martiri

Torna su
LeccoToday è in caricamento