menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato il "palo" della rapina al Casinò di campione

Il complice del malvivente che mise a segno il colpo lo scorso 28 marzo sarebbe un dipendente della sala da gioco. A incastrarlo le telecamere del circuito di videosorveglianza

C'è una svolta nella vicenda della rapina dello scorso 28 marzo 2018 al Casinò di Campione d'Italia. È stato infatti arrestato il presunto "palo" del colpo: si tratta di un dipendente della casa da gioco.

I Carabinieri dell'enclave hanno fermato, dopo due mesi, uno dei due uomini coinvolti in una rapina che aveva fruttato 756mila frannchi di bottino. Tutto lascia presagire sia il complice del soggetto che, materialmente, ha svaligiato la cassa. Un dipendente impiegato nel reparto slot machine e tavoli, residente a Mendrisio. Secondo la ricostruzione degli inquirenti avrebbe aiutato il rapinatore a entrare all'interno del Casinò durante l'orario di chiusura.

La notizia su Qui Como

A incastrare il "palo" sono state le telecamere del circuito di videosorveglianza interno ed esterno, che hanno evidenziato contatti visivi sospetti tra i due individui. Alcuni colleghi avrebbero inoltre sottolineato atteggiamenti anomali da parte del dipendente.

Se il giudice delle indagini preliminari darà seguito alla richiesta della convalida del fermo da parte della Procura, il fermo dovrebbe tramutarsi in arresto nei prossimi giorni. L'accusa per il dipendente, sarebbe di concorso in rapina. 
Non ancora identificato, invece, l'esecutore materiale del colpo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento