rotate-mobile
Cronaca

Preso il rapinatore che aveva terrorizzato una lecchese in Brianza

Nei giorni scorsi il malvivente aveva sottratto con violenza l'auto a una 66enne. L'uomo, fermato a Parma, era evaso per cercare l'ex moglie e riprendersi il figlio

Aveva fermato un'auto in mezzo alla strada, terrorizzando la signora che era al volante, una 66enne lecchese spingendola a terra per poi rubarle il veicolo e allontanarsi. Una rapina consumata a Veduggio, nella provincia di Monza Brianza, lo scorso martedì 31 maggio. Nel tentativo di bloccare il malvivente, la donna era anche rimasta ferita alla mano, schiacciata dall'uomo nel portellone del veicolo.

Dopo la rapina i carabinieri avevano diramato l'identikit e avviato le ricerche del fuggitivo, riuscendo infine a identificarlo e fermarlo. Scoprendo anche che era evaso per mettersi sulle tracce della ex moglie nel tentativo di "riprendersi", così ha detto ai militari, il figlio. 

Da Monzatoday: evade per cercare l'ex moglie e riprendersi il figlio e ruba l'auto a una donna

L'uomo è stato rintracciato dai militari della stazione di Besana in Brianza in collaborazione con quelli del Nucleo Investigativo di Milano e della compagnia di Pioltello. In manette è finito un 44enne italiano, nato e residente a Palermo, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona. L'uomo, secondo quanto ricostruito dalle indagini, era evaso dai domiciliari, verosimilmente per cercare la sua ex e riprendersi il figlio.

Sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per maltrattamenti in famiglia (denunciato dalla propria moglie, una 47enne italiana residente a Pioltello, nel 2020), lo scorso 23 maggio era evaso dalla propria abitazione e il giorno successivo all?evasione aveva incontrato a Fidenza, in provincia di Parma (località dove risiedeva insieme alla moglie), l?attuale compagno della donna e gli aveva riferito di essere evaso al fine di rintracciarla (non conoscendo l?attuale indirizzo) e ?riprendersi il figlio? anche contro la volontà della madre.

La donna ha denunciato i fatti ai Carabinieri di Pioltello che hanno avviato accertamenti per rintracciare l?evaso. La signora, insieme ai suoi tre figli di 9, 15 e 18 anni - di cui solo il primo nato dalla relazione con il 44enne - è stata collocata in una comunità protetta. Durante la sua fuga e l'evasione il 44enne era poi approdato in Brianza e qui, nel pomeriggio del 31 maggio, a Veduggio con Colzano aveva poi fermato in strada una Fiat Panda condotta da una donna residente a Lecco.

Il malvivente era salito a bordo e aveva costretto la donna con violenza a scendere, spingendola a terra e chiudendole la mano nella portiera prima di fuggire via. Il 44enne è stato infine fermato e localizzato a Parma, ancora a bordo dell'auto che aveva rubato in Brianza. Grazie agli elementi raccolti dall?Arma di Besana, è stato poi riconosciuto dalla vittima e arrestato. Ora si trova in carcere a Parma.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso il rapinatore che aveva terrorizzato una lecchese in Brianza

LeccoToday è in caricamento