menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sospettato della tentata violenza a Casatenovo, 40enne in stato di fermo

Individuato in Emilia per un analogo episodio avvenuto nella Brianza Monzese grazie all'identikit fornito dalle giovani vittime

È stato sottoposto a fermo venerdì sera in Emilia, dove si trovava per motivi di lavoro, dagli agenti della Squadra Mobile di Milano che stavano monitorando i suoi spostamenti. Il fermo è legato a un tentativo di violenza sessuale ai danni di una ragazzina avvenuta nella Brianza monzese lunedì pomeriggio.

Così è finito nei guai un uomo sospettato anche di essere l’autore dell'aggressione a sfondo sessuale ai danni di una 15enne avvenuto a Casatenovo lo stesso giorno. La giovane stava rincasando da scuola, lui l’aveva seguita fin nell’androne di casa, tappandole la bocca con una mano e iniziando a palpeggiarla, dopodiché aveva cercato di condurla all’interno della propria macchina; la ragazzina, urlando, era riuscita a sfuggire all’aggressore, che era scappato prima che arrivassero i familiari allertati dalle grida. Per la 15enne si  era comunque reso necessario il ricovero all’ospedale di Carate per il forte stato di shock.

Il tentativo di violenza a Campofiorenzo

Fin da subito gli inquirenti hanno cercato di analizzare i filmati delle telecamere di sorveglianza che monitorano gli accessi al paese lungo la SP51, e riscostruito, con l’aiuto della giovane, un identikit dell’aggressore, descritto come un uomo di età compresa tra 35 e 40 anni, di carnagione olivastra. L'identikit dell'uomo individuato in Emilia corrispondeva all’aggressore descritto dalla ragazzina brianzola, così come le modalità del tentativo di violenza.

Al momento le informazioni sono ancora frammentarie, ma sembra che il fermato sia un 40enne straniero, probabilmente di origini sudamericane, che abiterebbe nel Lecchese e con precedenti per episodi simili, per cui già noto alle forze dell’ordine. Sembra che la ragazza di Casatenovo abbia riconosciuto nella foto del fermato il proprio aggressore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento