Cronaca Corso Emanuele Filiberto

Lecco. La Polizia festeggia il suo Anniversario di fondazione e premia gli agenti meritevoli

Massime autorità cittadine e poliziotti si sono riuniti per la consueta cerimonia di saluto e premiazione

Gli agenti premiati e, al centro, il Questore Filippo Guglielmino

All'interno della splendida cornice di Villa Gomes la Polizia di Stato di Lecco ha festeggiato il 166° anniversario di fondazione del Corpo. Le massime autorità cittadine hanno presenziato alla consueta cerimonia, anticipata, in mattinata, dalla deposizione della corona di fiori avvenuta presso la Questura di corso Promessi Sposi. Ad anticipare la consegna degli encomi sono stati i messaggi del Capo dello Stato Sergio Mattarella, del ministro dell'interno Marco Minniti e del capo della Polizia Franco Gabrielli; al termine, il Questore di Lecco Filippo Guglielmino ha rivolto il suo discorso alla platea presente, tra cui vi erano Ersilio Secchi, direttore del tribunale di Lecco, Antonio Chiappani, procuratore capo, i Comandanti Provinciali di Guardia di Finanza e Carabinieri, il deputato Antonella Faggi e vari sindaci del territorio lecchese.

Polizia di Stato: i dati sull'attività svolta nel 2017

Al termine dei saluti istituzionali sono stati premiati gli agenti che si sono distinti nel corso dell'anno da poco conclusosi. A chiudere la cerimonia è stata l'esibizione al piano dell'agente della polizia stradale Paolo Vantaggiato, diplomato presso il conservatorio "Puccini" di Gallarate, che ha eseguito il "Rondò alla Turca" di Mozart e il "Valse" di Chopin (Opera 64, Numero 1), ricevendo fragorosi applausi dai presenti in sala.

Gli agenti premiati da Questura e Prefettura

I premiati del 2016

ENCOMIO SOLENNE

concesso al Vice Commissario della Polizia di Stato Domenico Nera con la seguente motivazione: “Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole intuito investigativo coordinava un’operazione di polizia giudiziaria che consentiva il rintraccio di un cittadino tunisino, precedentemente espulso, in quanto pericoloso per la sicurezza dello stato, clandestinamente rientrato in Italia e ricercato per espiazione pena definitiva.”

ENCOMIO SOLENNE

concesso all’Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato Giuseppe Messineo e all’Agente della Polizia di Stato Gessica Lipomi con la seguente motivazione: “Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole intuito investigativo espletavano un’operazione di polizia giudiziaria che consentiva il rintraccio di un cittadino tunisino, precedentemente espulso, in quanto pericoloso per la sicurezza dello stato, clandestinamente rientrato in Italia e ricercato per espiazione pena definitiva”.

ENCOMIO

concesso al Vice Ispettore della Polizia di Stato Roberto Pierangelini e all’Assistente Capo della Polizia di Stato Silvia Poletti con la seguente motivazione: “Evidenziando capacità professionali ed intuito investigativo espletavano un’operazione di polizia giudiziaria che consentiva il rintraccio di un cittadino tunisino, precedentemente espulso, in quanto pericoloso per la sicurezza dello stato, clandestinamente rientrato in Italia e ricercato per espiazione pena definitiva”.

LODE

concessa a all’Assistente Capo della Polizia di Stato Renato Santoro e all’Assistente Capo della Polizia di Stato Stefano Marrone con la seguente motivazione: “Per l’impegno profuso nell’espletare un’operazione  di polizia giudiziaria che consentiva il rintraccio di un cittadino tunisino, precedentemente espulso, in quanto pericoloso per la sicurezza dello stato, clandestinamente rientrato in Italia e ricercato per espiazione pena definitiva.

ENCOMIO SOLENNE

concesso al Sovrintendente Capo Coordinatore della Polizia di Stato Vincenzo Mazzilli,  e all’Assistente Capo della Polizia di Stato Alessandro Stabile con la seguente motivazione: “Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole intuito investigativo espletavano un’operazione di polizia giudiziaria che consentiva l’arresto di un soggetto ed il deferimento, in stato di libertà, all’A.G. della sua fidanzata per reati in materia di stupefacenti, dei genitori per il reato di riciclaggio e della segnalazione all’Autorità di una persona quale assuntore di droghe."

ENCOMIO

concesso al Sovrintendente Capo Coordinatore della Polizia di Stato Vincenzo Mazzilli con la seguente motivazione: “Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole intuito investigativo, collaborava ad un’indagine di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto in flagranza di reato di tre persone e con l’emissione di ordinanza di custodia cautelare nei confronti di altri dodici responsabili, a vario titolo, del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

LODE

concessa all’Assistente Capo della Polizia di Stato Alessandro Stabile con la seguente motivazione: “Evidenziando spiccate capacità professionali ed intuito investigativo, espletava un’indagine di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto in flagranza di reato di tre persone e con l’emissione di ordinanza di custodia cautelare nei confronti di altri dodici responsabili, a vario titolo, del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

LODE

concessa al Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Gianluca Biancone e all’Assistente della Polizia di Stato Pierluigi Falcone con la seguente motivazione: “Con professionalità ed impegno, si distinguevano in un’indagine di polizia giudiziaria che consentiva di interrompere una condotta delittuosa atta a manomettere i dispositivi crono tachigrafici di veicoli adibiti al trasporto di merci”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco. La Polizia festeggia il suo Anniversario di fondazione e premia gli agenti meritevoli

LeccoToday è in caricamento