menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento ella messa di stamani

Un momento ella messa di stamani

Lecco, il questore Francini: "La Polizia vicina ai derelitti e agli ultimi"

Alla festa di San Michele il discorso del Questore ha elogiato gli uomini e le donne della Polizia di Stato lecchese per la loro capacità di accoglienza verso i profughi.

Si è tenuta oggi 29 settembre, nel giorno di san Michele Arcangelo, la festa patronale della Polizia di Stato.


 A Lecco la festa della Polizia è stata celebrata con una messa solenne officiata da Monsignor Maurizio Rolla e dal cappellano della Polizia lecchese don Andrea Lotterio, si è conclusa con il consueto discorso del Questore.


Alberto Francini, dopo aver ringraziato gli agenti e i collaboratori per l'attività svolta durante l'anno, ha posto l'accento sul ruolo che la Polizia ha nell'accoglienza dei profughi, citando anche le parole pronunciate dal Papa nei giorni scorsi.


«Gli uomini e le donne della Polizia di Stato, quotidianamente, contattano questa fascia derelitta dell’umanità - ha detto il questore Francini durante il discorso - questi ultimi del mondo, questi esseri umani che non di rado avevano, prima delle guerre da cui scappano, un’estrazione sociale, culturale e anche economica elevata e che ora sono ridotti allo stato di barboni, a causa della parte maligna del genere umano. Le donne e gli uomini della Polizia di Stato accolgono e trattano questi profughi non solo grazie al loro altissimo senso dello Stato, non solo per il senso del dovere che li obbliga a svolgere il loro servizio in ogni emergenza, ma tendono la mano a queste persone, spesso sporche e maleodoranti, come se lo facessero a un loro familiare. Papa Francesco in questi giorni ha detto: “la tolleranza nei confronti dei profughi non basta, perché l’accoglienza, la solidarietà e il rispetto meritano il più alto impegno. Oggi Gesù ha il volto dei migranti, dei rifugiati e degli esuli ed è sempre in attesa di essere riconosciuto”».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento