menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento del concerto a ballo con i Tavernicoli, domenica 7 (foto Battaglino)

Un momento del concerto a ballo con i Tavernicoli, domenica 7 (foto Battaglino)

"festAmbiente", grande successo per la tre giorni al monte Barro

Conferenze, passeggiate, degustazioni, teatro e musica, con lo sguardo puntato sull'ambiente e la valorizzazione del territorio: da venerdì a domenica un pubblico vastissimo è salito all'Eremo per la festa di Legambiente.

Un ottimo riscontro di pubblico per "festAmbiente monte Barro", la manifestazione di tre giorni dedicata alla natura organizzata da Legambiente Lecco in collaborazione con il Parco e l'Ostello del monte Barro.


A partire dalla cerimonia di apertura di venerdì 5 settembre, l'Eremo è stato letteralmente invaso dai partecipanti, attirati da un programma davvero per tutti i gusti e dagli stand fissi che offrivano, oltre al ristoro, un interessante mercatino di prodotti a chilometri zero.

Venerdì è stato il turno della musica, del teatro e dell'enogastronomia, con il concerto di Fabio Agnesina, lo spettacolo teatrale "Tu lo conosci Ubradipao?" e l'happy hour a base di salumi, formaggi e prodotti del territorio, nelle sale accoglienti del ristorante dell'Eremo.

La giornata di sabato 6 è stata dedicata all'ambiente in tutte le sue declinazioni. Si è partiti di prima mattina con il trekking sulle strade della Lecco medievale, curato dalle Guardie ecologiche volontarie, per poi proseguire con la tavola rotonda sul futuro dei rifiuti, e gli incontri dedicati agli insegnanti e alle proposte del Parco per le scuole.

La sera, poi, la memoria di Walter Bonatti è stata omaggiata dalla compagnia Teatro Invito con lo spettacolo "In capo al mondo - in viaggio con Walter Bonatti", prima della suggestiva passeggiata in cui le Gev hanno accompagnato i partecipanti ad ascoltare i suoni notturni del Parco.

Domenica 7 settembre, infine, ha divertito grandi e piccini tra la passeggiata enogastonomica che ha unito trekking e degustazioni, l'animazione per bambini tutta incentrata sul riciclo, e la frizzante esibizione del gruppo folk dei Tavernicoli, che hanno coinvolto ballerini di tutte le età.

«festAmbiente monte Barro è stata qualcosa di splendido - commentano oggi gli organizzatori - siamo senza parole perché, anche se alla prima edizione, l'Eremo è stato davvero "invaso" di gente! E allora grazie a tutti quelli che ci hanno sostenuto: chi è venuto a godersi la festa, chi ci ha dato una mano a coprire le spese, chi ha partocinato e soprattutto a chi, con il proprio sudore e le proprie idee, è riuscito a trasformare in realtà quello che fino a poco prima era solo una speranza.»

L'auspicio di Legambiente Lecco, ora, è che il sodalizio fra il Parco e l'associazione duri ancora a lungo e l'Eremo possa fare da cornice anche alle prossime edizioni della manifestazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

A lezione fino al 30, esami di maturità orali il 16 giugno e apertura in anticipo: cosa vogliono fare Draghi e Bianchi sulla scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento