rotate-mobile
Cronaca

Fondo di solidarietà, ai Comuni lecchesi restituito un milione di euro

Approvato l'emendamento di Fragomeli che prevede la compensazione

«Circa un milione di euro sarà restituito a tutti quei Comuni lecchesi che hanno subito i tagli più importanti al Fondo di Solidarietà».

Ad annunciarlo è Gian Mario Fragomeli, parlamentare lecchese del Partito Democratico, che spiega: «Tra gli emendamenti presentati lo scorso luglio al Decreto Enti Territoriali vi era anche una mia proposta che, vista la concomitanza con la questione di fiducia, non ha potuto essere vagliata alla Camera ed è stata quindi presa in carico dai colleghi senatori. L’oggetto era proprio la ripartizione di 29 milioni di euro come compensazione per i Comuni destinatari di un taglio al Fondo di Solidarietà superiore alla media nazionale».

Risorse che lo stesso Fragomeli sa essere contenute, ma «È stato comunque importante introdurre il principio secondo cui i Comuni più penalizzati dai tagli avessero diritto ad un ristoro. Le cifre, al momento non ancora definitive, saranno confermate a breve e potranno forse subire una minima variazione percentuale».

Per ora si tratterebbe di un milione e 54mila euro circa, sui 29 milioni totali a livello nazionale, ma bisognerà aspettare per avere la cifra definitiva.

Ecco quanto dovrebbe ricevere ogni Comune (cifre provvisorie)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondo di solidarietà, ai Comuni lecchesi restituito un milione di euro

LeccoToday è in caricamento